Rende-Casertana 2-2. Ginestra: Abbiamo dominato, D’Angelo: Meritavamo la vittoria

Dopo il pari agguantato in Calabria contro il Rende (2-2), mister Ciro Ginestra ha parlato cos√¨ nel post gara: Quando una squadra fuori casa crea una dozzina di palle gol c’è poco da dire. Abbiamo dominato la partita e ci siamo fatti i gol da soli, come capita spesso. Dobbiamo continuare a lavorare. Non devo dire niente ai ragazzi. Il primo gol preso l’abbiamo regalato, ma è colpa mia perch√© chiedo sempre di giocare. Questa è la nostra prerogativa. Cosa vuoi dire ad una squadra che ha creato tantissime palle gol, si è vista annullare due reti e ha giocato sempre a calcio, anche quando siamo stati costretti ad inseguire. Sapevamo che era difficile. Il girone di ritorno è un altro campionato. Basta vedere i risultati di questo turno. Il Rende è una squadra aggressiva. Ma ha retto un tempo. Nella ripresa non sono mai venuti fuori dalla loro metà campo. Nel primo tempo sono venuti fuori a causa dei nostri errori. Sono contento della prestazione; meno del risultato perch√© meritavamo i tre punti. Siamo riusciti a sbagliare un gol con la palla che era già dentro. Diventa difficile commentare una gara come questa. Meritavamo di vincerla. Ma sappiamo che partite come questa spesso possono riservare brutte sorprese. Abbiamo provato a vincerla in tutti i modi gettando nella mischia anche Floro Flores al fianco di Castaldo e Starita. Ma probabilmente avremmo dovuto fare gol prima. Castaldo? Erano due mesi che non giocava. Per noi è imprescindibile. E’ normale che non fosse al cento per cento. Ha bisogno del suo tempo. Ma oggi ha fatto un’ottima partita. C’ha fatto salire e respirare. Ha fatto due gol D’Angelo, ma non è certo un caso. Avere lui in campo ti permette di gare un certo tipo di gioco.

Ad analizzare il match è stato anche il falchetto Angelo D’Angelo, autore quest’oggi di una bella doppietta: Sono contento per il mio cammino. Ma in una partita in cui crei cos√¨ tanto e schiacci letteralmente l’avversario, devi vincere e andare via. Non va bene. Me ne vado arrabbiato a casa. Se giochi male è giusto che strappi un punto. Ma se fai una partita come questa devi vincere assolutamente. Loro hanno fatto appena due affondi e abbiamo preso gol facilmente. Dobbiamo stare attenti. Altrimenti parliamo inutilmente durante la settimana. Dobbiamo acquisire la mentalità giusta per dare fastidio a tutti e scalare la classifica. Se vogliamo accontentarci dei 40 punti da raggiungere è un altro discorso. Ma io guardo oltre. Cerchiamo di farli quanto prima, poi vedremo. Ci sta che si sbagli sotto porta. Questo è comunque un punto importante, ma se vogliamo fare quel salto di qualità, oggi non possiamo essere contenti del tutti. Abbiamo fatto due orrori prendendo gol e siamo stati bravi, poi, a rimetterla in carreggiata. Abbiamo fatto una grande prestazione avremmo dovuto portare a casa più di un pari esterno che, comunque, è sempre un buon risultato. Dobbiamo capire che a volto bisogna essere anche brutti se questo serve a portare a casa la vittoria. Questa Casertana ha dimostrato di potersela giocare con tutti. Sono tutte alla nostra portata. Ci tempo perch√© esprimiamo un bel gioco e ora che abbiamo recuperato qualche giocatore potremo fare un grande girone di ritorno. Castaldo? CI dà una grossa mano. Lo conosco bene. Qualcuno poteva pensare che avrebbe fatto fatica al rientro dal punto di vista fisico. Ma quando c’è la qualità arrivi ovunque. Serve soltanto il gol. Ma arriverà presto. E ci trascinerà.

 

Redazione