Real Poggiomarino-Santa Cecilia 2-0. Si torna a vincere: decidono Teta e Rizzo

Real Poggiomarino – Santa Cecilia 2 – 0

 

REAL POGGIOMARINO: Esposito, Calabrese, Saldamarco, Mosca, Falco, Cangianiello, Villino, Perrino (79’De Rosa), Rizzo, Teta (66’Balzamo), Ferraioli (58’Polise). All. Nocera. In panchina: Marchesano, Salvatore, Cirillo, Nunziata.

 

SANTA CECILIA: Bracciante, Palo, Aliberti, Marrandino, Ruggiero, Marantino, Bevilacqua (86’Napolielli), Vergadoro, Campione (83’Scorzelli), Kone, Criscuolo (58’Mazzella). All. Cerrato. In panchina: Ceruso, Parisi, La Brocca, Minguzzi.

 

ARBITRO: Savino di Torre Annunziata.

ASSISTENTI: Abitabile e Martinelli di Castellammare di Stabia.

 

RETI: 35’Teta, 41’Rizzo.

 

NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti Real Poggiomarino: Perrino, Polise. Ammoniti Santa Cecilia: Marantino, Marrandino.

 

POGGIOMARINO. Il Real Poggiomarino risorge e torna al successo, dopo quattro gare di astinenza, superando agevolmente il Santa Cecilia, al termine di una gara dominata in lungo e in largo. I ragazzi di mister Nocera, dunque, danno seguito al positivo pareggio di Angri, inanellando il secondo risultato utile e consecutivo, iniziando, quindi, nel migliore dei modi, il 2017, in cui l’obbiettivo sarà quello di riscattare totalmente il disastroso girone d’andata, concluso in zona playout. All’8′, Teta crossa in area per Rizzo, che controlla e tira, ma il difensore ospite intercetta la conclusione del centravanti di casa, un pò lento nel movimento. Al 14′, ottimo schema su punizione, Teta innesca Ferraioli sulla destra, che arriva sul fondo e crossa sul secondo palo per Falco che, ben appostato, di testa spara alto, sprecando una ghiotta opportunità. Al 19′, punizione di Teta dalla destra, palla indirizzata direttamente all’incrocio, che va fuori di pochissimo. Al 23′, si fanno vivi gli ospiti, con una conclusione da fuori area di Aliberti, che termina ampiamente alta. Al 35′, finalmente e meritatamente, il Real Poggiomarino passa in vantaggio: su un cross di Ferraioli dalla sinistra, l’estremo difensore ospite Bracciante in uscita non trattiene, Rizzo di forza e prepotenza recupera palla, anticipando proprio il numero 1 eburino e va al tiro a porta sguarnita, Ruggiero intercetta la conclusione ma, la sfera, finisce sui piedi di Teta che, con grande freddezza, insacca in rete, quello che può esser considerato un rigore in movimento. Al 39′, i biancoblu vanno vicini al raddoppio e protestano vivacemente: Ferraioli serve Rizzo in profondità in area, al momento della conclusione l’attaccante di casa viene agganciato dal suo marcatore e sarebbe rigore, ma l’arbitro lascia proseguire tra le vibranti proteste della squadra di casa. Gli animi, tuttavia, si placano poco dopo, con il raddoppio del Real: al 41′, Rizzo apre per Ferraioli, che s’infila in area, controlla palla e restituisce la sfera a Rizzo, il quale conclude a rete e trova la deviazione di un difensore del Santa Cecilia, che spiazza totalmente Bracciante. Terza rete consecutiva per Rizzo, davvero in gran forma dal suo arrivo al Real Poggiomarino. Nella seconda frazione di gioco, i padroni di casa gestiscono senza problemi il risultato, senza mai rischiare, provando anche la ricerca del tris. Al 55′, su punizione di Teta, ancora Falco, sul secondo palo, si trova al posto giusto nel momento giusto, ma di testa manda nuovamente alto. Al 66′, il rientrante Balzamo, dopo una lunga assenza, lancia a rete Rizzo, che di un soffio non arriva sulla palla, venendo anticipato da Bracciante in uscita. Da allora, succede quasi nulla, tranne una timida conclusione di Vergadoro, all’89’, che tenta di riaprire una gara ormai chiusa. Finisce cos√¨, il Real Poggiomarino, ora è chiamato a guardare partita dopo partita, per tentare di risalire la china e concludere la stagione nel migliore dei modi possibile.

Comunicato Stampa Real Poggiomarino

Condividi