Real Maceratese. Patron Guida dopo la gara di Coppa: Orgoglioso della prima storica qualificazione”

Per la prima volta nella propria storia la Real Maceratese ottiene il pass per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Eccellenza & Promozione. Un traguardo che gratifica il lavoro della società del presidente Andrea Guida e del vicepresidente Giuseppe Iannotta che, anno dopo anno, alza sempre di più l’asticella, con l’intento di innalzare il nome di Macerata Campania tra i massimi club della Campania. Difficilmente capita che un club di Promozione passi il turno nel girone eliminatorio in cui prevale quasi sempre la compagine di Eccellenza, ma i ragazzi del dg Modesto Giraldi e del ds Salvatore De Cesare ci hanno creduto ed hanno compiuto una bella impresa.

Entusiasta di tale soddisfazione è il presidente Andrea Guida che, dopo aver assistito alla gara sugli spalti del Salvatore Gregorio Conte di Mondragone, commenta: Sono orgoglioso per la qualificazione. Abbiamo fatto una bella partita contro una squadra di Eccellenza e, nonostante la sconfitta, ci siamo guadagnati il pass per il prossimo turno in cui affronteremo la Sessana. Parlando con il presidente Giuseppe Iannotta nel viaggio di ritorno in auto, ci siamo soffermati a pensare che appena quattro anni fa siamo partiti da una Terza categoria ed ora siamo al terzo anno consecutivo in Promozione. La nostra ambizione è di arrivare in Eccellenza a breve e ci proveremo. Se manca qualcosa alla rosa, a dicembre la rinforzeremo.

Sabato alle 15.30 il team di Giuseppe Cicala ospiterà la Maddalonese al centro sportivo Terra di Lavoro di Marcianise a porte chiuse. Una brutta consuetudine di questo inizio di stagione che provoca delusione nel numero uno biancoazzurro: A noi piace giocare a Macerata Campania. Ogni anno ci sono dei problemi, ora speriamo che la situazione si risolva quanto prima. Macerata Campania è il nostro campo e li vogliamo giocare davanti ai nostri tifosi. A Marcianise le porte chiuse ci obbligano a giocare senza il loro sostegno e non va bene. Bisogna dire che il sintetico marcianisano è un’altra cosa, però Macerata è Macerata. Da parte nostra –termina il presidente Andrea Guida – ci sono delle grosse ambizioni. Speriamo che riusciamo ad inquadrare la partita a nostro piacimento. Almeno in casa dobbiamo dare il senso che siamo noi a comandare sul terreno di gioco. La Maddalonese è molto forte ma noi non possiamo sbagliare.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE

Condividi