Real Maceratese. Entusiasmo a mille, c’è ancora voglia di stupire

Il risultato a sorpresa del sabato calcistico proviene dal Clemente di San Nicola con l’undici di mister Letizia che perde il primato ad opera di una coriacea Real Maceratese. Il risultato finale (2-4)applaude gli ospiti che hanno interpretato sulla fanghiglia di San Nicola una prova maiuscola. Il girone A di Prima Categoria si conferma più equilibrato che mai con squadre attrezzate al salto come Costa Arienzo,Don Guanella e Afragolese al momento un gradino sopra le altre. C’è grande rammarico in casa sannicolese:sconfitta pesante, la prima tra le propria mura amiche. Fino ad adesso il ruolino di marcia in casa è sempre stato costante e inarrestabile. La squadra costruita in estate per far bene è stata puntellata a dicembre con innesti per alzare l’asticella e parlare chiaramente di play off. Un incidente di percorso ci può stare, il cammino soddisfacente fin qui è andato ben al di là delle più rosee previsioni. Nello stile della società pronti a rimboccarsi le maniche e ripartire sin dalla prossima sfida.

Sul fronte opposto in casa Real Maceratese l’entusiasmo è a mille. Quotazioni in rialzo, grande esultanza negli spogliatoi per aver violato un campo difficile. Vittoria della svolta, tre punti che possono cambiare inevitabilmente l’inezia della stagione. Storia fantastica di una squadra che ha pagato lo scotto del noviziato a causa di arbitraggi decisamente poco favorevoli. In classifica si è perso qualche punto di troppo, l’intenzione è ora quella di risalire la china e sperare nel miglior piazzamento possibile. La società nasce due anni fa grazie all’impegno del presidente Iannotta che coadiuvato dal copresidente Andrea Guida e dagli amici dirigenti Enrico Maria Pascarella, Luigi D’Amico e Domenico D’Amico fa nascere un progetto ambizioso che coinvolge scuola calcio e prima squadra. Dalla seconda categoria dello scorso anno al campionato di prima di quest’anno dodici mesi di soddisfazioni con un’idea totalmente apolitica tesa ad allontanare i ragazzi dalla strada impegnandoli fattivamente anche nel sociale. Ci sono delle solide basi per far bene.L’aver violato un campo difficile come quello del San Nicola 2009 è un chiaro segnale della voglia di stupire di tutta la squadra che crede ampiamente nei propri mezzi. In cantiere la realizzazione di una struttura che possa ospitare i ragazzi delle case famiglie per un grande impegno nel sociale. La guida tecnica è affidata al mister Salvatore D’Addio mentre indispensabile fin qui si è mostrato l’attività del coordinatore Giuseppe Cicala. Il primo acuto stagionale di spessore lo si è avuto sabato pomeriggio:tutta la società in festa e pronta a dedicare la vittoria importantissima al presidente Iannotta raggiante per la nascita della nipotina Greta. Si riparte consapevoli della grande voglia di stupire. L’appuntamento è per tutti gli sportivi alla prossima gara interna sabato al Comunale di Macerata Campania.

MARIO FANTACCIONE