Real Futsal San Vitaliano. Arriva anche Coppola: “Progetto ambizioso”

Calcio a 5, Mercato. Dopo Luigi Ruoccolano, un altro ottavianese ha detto s√¨ al progetto dell’Asd Real Futsal San Vitaliano. Andrea Coppola, ex Saviano Citta’ Del Carnevale C5, l’anno scorso tornato alla base tra le fila della ASD REAL Ottaviano – Calcio a 5, ha sposato il progetto tecnico di mister Falcone e a partire da fine agosto comincerà la sua nuova avventura.
Una stagione, quella che verrà, in cui il pivot punterà senz’altro al riscatto dopo aver trovato poco spazio ‚Äì complice un infortunio ‚Äì nell’assalto vincente dei rossoblù alla serie B: Ho vissuto un’altalena di emozioni. Dal punto di vista del collettivo abbiamo centrato il nostro obiettivo, quello della promozione, ma non posso essere contento sotto il profilo personale. Un po’ per scelte tecniche ed un po’ per un infortunio che mi ha portato lontano dal campo non sono riuscito a dimostrare il mio valore ad Ottaviano. Ci tengo comunque a ringraziare la società che mi ha sempre sostenuto, compreso il gruppo di calcettisti, di grande spessore non solo sotto il profilo tecnico ma soprattutto umano.
Un po’ una maledizione per gli ottavianesi come lui non riuscire a dare il meglio di s√© quando si indossano i colori del proprio paese: Non so perch√© ma qui, chi investe nello sport, tende sempre a formare un gruppo attorno ad atleti che non sono del luogo. √à un po’ un paradosso perch√© ad Ottaviano ci sono tanti calcettisti validi, ragazzi che conosco uno ad uno, splendide persone, e che senza troppe spese potrebbero portare il nome di Ottaviano in alto. Ma aldilà di ciò c’è anche un altro aspetto. √à come se un ottavianese, nonostante ci metta il cuore, quando gioca per il suo paese, è costretto a trascinare dietro s√© un fardello di pregiudizi. Non gode di grossa stima al contrario di chi viene da fuori, quasi sempre esaltato all’inverosimile dalla piazza.
Chiaro l’obiettivo per il prossimo futuro: Spero di vincere! Io gioco solo per quello, non riesco a pensare di mettermi in gioco e non provare a vincere. Spero di raggiungere traguardi importanti con la mia nuova squadra, un po’ sulla scia di quanto di buono ho dimostrato nella mia parentesi a Saviano di qualche anno fa.
In chiusura ecco i perch√© che racchiudono la scelta di ripartire da San Vitaliano: Sono stati i primi a cercarmi a credere in me. Il progetto è ambizioso, società seria, preparata e competente. Poi sotto il profilo puramente tecnico sono felice di ritrovare alcuni amici, come Luigi Ruoccolano. Siamo cresciuti insieme, sin dai tempi dell’Isef abbiamo sempre dimostrato un grosso feeling in campo. Senza dimenticare l’esperienza di Stiano, una garanzia, un po’ come Pipolo, già mio ex compagno proprio a Saviano. Ci sarà da divertirsi, io darò sicuramente il massimo di me stesso.

fonte: Facebook