Real Albanova. Il vice presidente Russo: “Fatto di tutto, spero che riusciremo a tornare più forti”

A tre giorni dalla decisione di non partecipare al prossimo campionato di Eccellenza, il vice presidente della Real Albanova Biagio Russo vuole chiarire alcuni aspetti che hanno suscitato clamore nelle ultime ore. Ho vissuto in prima persona l’intera vicenda. E’ stata ereditata dalla vecchia gestione del club una situazione molto particolare. Purtroppo ci si fida di alcune persone inserendole in ruoli chiave della società che invece di fare gli interessi del club fanno i propri. A questo punto la cosa migliore era fermarsi come ha fatto la famiglia Corvino. Nessuna bugia è stata raccontata n√© al pubblico n√© agli addetti ai lavori. Fino alla fine ha cercato di mantenere i punti cardine del suo progetto. Gli ostacoli sia personali che societari non sono mancati e la decisione di rinunciare è stata inevitabile. Ai tifosi e alla città di Casale di Principe dico che è stato fatto tutto il possibile per tenere in piedi il progetto. Questo comunque non sarà un addio, ma un arrivederci. Resterò sempre vicino alla famiglia Corvino e se continuerò nel mondo del calcio sarà solo per collaborare con loro. Ringrazio tutti i giocatori che sono stati vicino fino all’ultimo, il direttore generale Guglielmo Accardi, Salvatore Diana e tutti quelli che da poco si son avvicinati alla nostra società, ma che si sono dati subito un gran da fare. E non escludo che tutti insieme un giorno potremo tornare a lavorare nuovamente insieme. Un ringraziamento speciale a tutta la piazza di Casal di Principe per l’amore, l’affetto e la stima mostrata nel tempo nei confronti della nostra società e verso questi colori. Spero che un giorno insieme riusciremo a tornare più forti di prima e portare ciò che per diverse cause si è dovuto fermare.

Condividi