Rari Nantes Napoli. Presentata la nuova squadra

Davanti ad una nutrita platea, che ha affollato i saloni del Circolo di Santa Lucia, si è svolta la presentazione della Rari Nantes Napoli che sabato 21 gennaio alle 13 alla piscina Scandone debutterà nel campionato di serie B contro il Pescara. A fare gli onori di casa il presidente Giorgio Improta, che ha rilevato ad inizio dicembre Agostino Longo al vertice del Circolo, con i rappresentanti dei due main sponsor biancocelesti: Enzo Minieri, CEO della Cargomar, e Renato Chiaramonte, amministratore delegato di Sch√ºco Italia. Due sono gli obiettivi programmatici per ridar lustro alla Rari Nantes: il ritorno in A, da centrare auspicabilmente già in questa stagione, ed un proficuo dialogo con le istituzioni, ha affermato il presidente Improta. Ci piacerebbe realizzare quanto prima una piscina a mare, aprire la nostra terrazza a varie discipline sportive. Da marzo a maggio ospiteremo una scuola di vela aperta a 20 ragazzini delle scuole medie, progetto finanziato dalla Regione. Ed abbiamo aperto ad altre discipline come la canoa, alla cui federazione ci siamo affiliati di recente. La Rari Nantes è stata la casa di grandi sportivi e deve ritornare ad esserlo, nella pallanuoto ed in altri sport.

Parola quindi al vicepresidente Fin Francesco Postiglione, che ha portato i saluti del presidente Barelli: L’augurio è quello che una squadra di grande tradizione come la Rari Nantes possa disputare un campionato di prestigio. La concorrenza sarà agguerrita, ma la rivalità cittadina può rappresentare anche uno stimolo in più. Auspicio condiviso dal presidente del comitato campano della Fin, Paolo Trapanese: La Rari Nantes deve tornare a calcare palcoscenici importanti, questo è il circolo più bello, quello con la migliore tradizione. La Rari ha dato la pallanuoto a Napoli e all’Italia intera. Il Settebello è nato con la Rari.

Pronta ad una proficua sinergia con la Rari Nantes e con tutti i circoli cittadini si è detta Daniela Villani, Assessore Comunale alle Pari Opportunità con delega al Mare: Napoli ha un oro blu che può dare sviluppo e occupazione: il mare. I ragazzi di questa squadra devono diventare i riferimenti per i ragazzi dei nostri quartieri. Mi impegno affinch√© sia istituito un tavolo con tutti gli operatori del lungomare per aprire questi meravigliosi scenari a tutte le realtà del territorio. Napoli può e deve creare un’economia del mare a 360 gradi.

Quindi i main sponsor. Per Enzo Minieri e la Cargomar è il secondo anno al fianco della Rari Nantes Napoli: Ringrazio il Circolo per aver associato il nome dell’azienda al suo logo, cos√¨ ricco di storia e di tradizione. Crediamo fortemente nel valore sociale dello sport ed è per questo che abbiamo scelto la Rari Nantes. L’anno scorso abbiamo portato fortuna con la salvezza, quest’anno speriamo di centrare un altro traguardo. Primo anno di partnership, invece, per la Sch√ºco: Abbiamo voglia di partecipare al rilancio del Circolo, ha sottolineato Renato Chiaramonte. La nostra azienda è stata vicina al mondo dei motori per anni, poi quando ha sposato la causa dell’ecosostenibilità si è avvicinata ad altre discipline più vicine all’ambiente come il golf e il ciclismo. √à la prima volta per la pallanuoto, ma sono stato ospite di questo Circolo l’anno scorso e mi hanno subito colpito due cose: il grande passato del club e l’ambiente estremamente accogliente, con grande voglia di rinnovamento.

Spazio poi ad un saluto di Antonio Recano, vicepresidente del Posillipo, Circolo che ha aiutato concretamente la Rari Nantes nella costruzione di un organico di spessore. La parola è quindi passata ad Alessandro Fusco, decano del Circolo luciano, che ha fatto un appassionato ricordo di uomini e campioni che hanno segnato la storia della pallanuoto e dello sport napoletano, molti dei quali di casa alla Rari Nantes. Poi, dopo il benvenuto di Sergio Avallone, presidente del comitato regionale della Federazione Italiana Canoa e Kayak che ha accolto la Rari Nantes nel suo mondo, spazio al gemellaggio con il Lollo Caff√© Napoli, formazione ai vertici del massimo campionato di calcio a 5. I due capitani, Davide Truppa per la Rari Nantes e Jader Fornari per il Napoli C5, si sono scambiati calottina e maglietta per sancire una significativa liaison tra due bellissime realtà del panorama sportivo partenopeo. Il ds del Lollo Caff√©, Pietro Foderini, ha invitato tutto il mondo rarinantino alla Final Four di Winter Cup in programma a Cercola tra il 7 e l’8 febbraio.

Infine, l’attesa passerella della squadra con capitan Truppa a scandire i nomi dello staff tecnico, capeggiato da coach Elios Marsili, e di tutti i compagni. Ecco la rosa completa: Gianluca Cappuccio (portiere, 1992); Filippo Forino (portiere, 1995); Fabrizio Incoglia (portiere, 1990); Marcello Cal√¨ (difensore, 1998); Giuseppe Caria (difensore, 1994); Ignazio Ciniglio (difensore, 1995); Andrea Scalzone (difensore, 1992); Andrea Criscuolo (centrovasca, 1997); Antonio Giamundo (centrovasca, 1992); Andrea Ricci (centrovasca, 1999); Manuel Occhiello (attaccante, 1995); Alfredo Riccitiello (attaccante, 1989); Davide Truppa (attaccante, 1992); Ciro Autiero (centroboa, 1992); Fabio Maglitto (centroboa, 1987); Stefano Mauro (centroboa, 1997).

Appuntamento sabato 21 alla Scandone contro il Pescara, subito un big match per sancire le ambizioni della nuova Cargomar Rari Nantes Schüco Napoli.

Comunicato Stampa Cargomar Rari Nantes Schuco Napoli

Condividi