Puteolana 1902. Tutta la verità sull’operazione “diavoli rossi”, Palma: “Racconto tutto”

“Tutta la verità, nient’altro che la verità” – recita così il famoso giuramento sulla Bibbia prima di cominciare una testimonianza davanti al giudice. Un linguaggio appropriato, o meglio, un esordio, visto che ora a raccontare tutta la verità sarà proprio Giovanni Palma, Avvocato e presidente del Sora Calcio.

Partiamo dai soggetti interessati e da chi veramente ha presentato l’offerta: “Io mi sto muovendo come mediatore e Avvocato di una cordata imprenditoriale molto importante. E’ stata presentata giovedì un’offerta formale, con degli assegni circolari per dei clienti che vogliono entrare nel mondo del calcio. Io sono il presidente del Sora e così resto. Il mio impegno è meramente rappresentativo della cordata che vuole iniziare questo progetto. Seguirò anche il futuro progetto, qualora tutto si chiuderà nel migliore dei modi, ma non dall’interno dell’organigramma, societario, bensì da vicino, perchè il gruppo imprenditoriale si fida di me e ne curo tutti gli interessi”.

Domani potrebbe a questo punto essere il momento cruciale: “Ci sarà l’incontro nel pomeriggio. Non ci sono i presupposti perchè non si possa chiudere in maniera positiva. Abbiamo già ricevuto l’accettazione dell’offerta, quindi resta solo da ufficializzare e formalizzare il tutto. Sarà una giornata molto importante. Il progetto è ambizioso e serio, la volontà è quello di cominciare anche l’itera per la trasformazione dell’ASD in una società per capitali. Il gruppo che dovrebbe subentrare a Casapulla è disposta a importanti investimenti per un progetto ambizioso. Siamo arrivati a oggi dopo un mio aut-aut, anche perchè continuare a tirare per le lunghe avrebbe potuto portare a un allontanamento, in virtù della situazione di classifica e delle sconfitte della squadra. Se l’accordo dovesse saltare, tengo a precisare, non sarà colpa nostra. Sono stati accontentati in tutto e per tutto”.