Puteolana 1902. I diavoli si presentano, Casapulla: “Vogliamo dire la nostra”

La Puteolana 1902 si presenta alla stampa nella splendida cornice della Villa Romana con il Lago d’Averno a fare da contorno rendendo tutto più suggestivo. La kermesse moderata dalla giornalista Paola Mauro ha visto avvicendarsi ai microfoni lo staff societario, il presidente Casapulla, oltre che il tecnico Ciaramella.

Il direttore generale Dino Nardiello: Chi va in campo è il vero vincitore, non ho vinto nulla da solo, ma grazie ai ragazzi. Spero anche quest’anno di vincere. Questa è una società giovane, il presidente Casapulla e il ds Cavaliere stanno facendo un grande lavoro. Noi dobbiamo lavorare giorno dopo giorno, impegnandoci al massimo, cos√¨ i risultati arriveranno. Pozzuoli viene da anni turbolenti, ma fanno parte del passato, guardiamo avanti e lavoriamo per il futuro. Ringrazio i tifosi che ci faranno sentire il loro calore, forza Puteolana.

L’addetto stampa Walter De Liguori: Il mio ruolo sarà quello di punto di riferimento per la stampa, starò vicino alla squadra. Quest’anno ci sarà un nuovo format ideato con Gino Conte e Antonio Russo, si chiamerà la Casa del Diavolo, un bel format che coinvolgerà i tifosi.

Gaetano Capasso, curatore degli eventi della Puteolana: Abbiamo iniziato un lavoro con la Puteolana l’anno scorso, quello di speakerare le reti in mezzo si tifosi, ottenendo ottimi risultati. Cercheremo di fare passi avanti, un upgrade per la presentazione dei calciatori, tutti gli sponsor saranno menzionati prima della partita.

Antonio Russo di Planet Web che si occuperà di video pubblicazione: La Puteolana rappresenta una città bellissima ricca di storia e passione. Abbiamo sposato questa causa perch√© tutte le nostre produzioni partono dalla nostra amata terra. I ragazzi di mister Ciaramella hanno una grande responsabilità, la piazza ha risposto bene con gli abbonamenti, ora dobbiamo continuare. I primi passi sono stati importanti, bisogna continuare cos√¨.

Il tecnico Andrea Ciaramella: Abbiamo accettato questa sfida, in una piazza storica come Pozzuoli che ci da stimoli e motivazioni. Dobbiamo fare poche parole e tanti fatti, lavorare duro durante la settimana e poi fare bene in campo. I ragazzi lavorano bene, abbiamo raggiunto già una buona condizione fisica. Allenare qui è un onore, ho resettato la scorsa stagione per ripartire, nonostante avendo ceduto il passo dopo aver dominato per tutto il campionato, ora siamo qui, impegniamoci e diamo il massimo.

Il ds Massimo Cavaliere: Pozzuoli merita tanto. Un plauso va fatto al presidente Casapulla che ha avuto un coraggio da leoni per buttarsi in questa avventura. Ci sono state tante difficoltà nel ricreare una credibilità che era sotto zero, convincere tutti che la Puteolana quest’anno era una società seria che vuole investire nel calcio e dire la sua in questo campionato. Abbiamo creato una società che, se fatta lavorare, potrà portare belle soddisfazioni alla piazza.

Dulcis in fundo, il presidente Emanuele Casapulla: Stare a Pozzuoli non è un compito da poco, non stiamo nelle altre piazze, ma da presidente e proprietario, ho valutato di affidare la gestione a due grandi uomini come Cavaliere e Ciaramella. Un ringraziamento va fatto alla piazza per il sostegno. Noi dedichiamo sette giorni su sette alla Puteolana. L’anno scorso ci sono state tremila difficoltà, quest’anno vogliamo dire la nostra giocandocela su tutti i campi. Abbiamo riportato credibilità per questa squadra. Vogliamo arrivare dove le nostre forze ce lo permettono.

Gianfranco Collaro

Condividi