Puteolana 1902. Guarino e Cavaliere verso la scelta, Squillante a un passo

Sembra chiudersi la porta che porta a Salvatore Campilongo sulla panchina della Puteolana. Richieste alte, da un punto di vista economico da parte dell’ex Cavese che avrebbe portato con sè uno staff tecnico al completo. In casa flegrea, comunque, si sogna in grande e non ad una semplice salvezza.

Adamo Guarino, infatti, sembrerebbe partire con il piede sull’acceleratore e mettere in chiaro le cose già a partire dai prossimi giorni, quando aprirà il mercato invernale. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, infatti, la dirigenza avrebbe puntato lo sguardo su Gigi Squillante, tecnico che aprirebbe a sogni di vertice, partendo da ciò che è recuperabile in questo campionato, per poi rivolgere lo sguardo al futuro con opzione vittoria del girone e approdo in Serie C. Dopo l’esperienza con la Gelbison, chiusa anticipatamente per la sospensione del campionato scorso quando si era raggiunta una quota altissima ad un passo dalla zona play-off, Squillante è pronto a ripartire nelle focosa piazza flegrea, dove i tifosi già sognano e invocano un allenatore per i posti in alto alla classifica.

Contatti non solo avviati, come riportava Notiziario del Calcio, ma abbondantemente avanzati, il che fa supporre che ci sia un’apertura importante da ambo le parti. Nome in pole position per l’allenatore dei record, che nel passato ha raccolto applausi e acclamazioni in tutte le piazza, nonostante l’inciampo a Torre Annunziata a un punto dalla zona play-off, causa la rottura con la famiglia Mazzamauro.

Poi la parentesi Pomigliano ad inizio stagione e l”immediato dietrofront del tecnico sarnese dovuto alla troppa calma nell’allestimento della squadra che avrebbe dovuto stracciare il campionato di Eccellenza. Un nome infuocato, per una piazza in cerca di nuovo calore dopo il gelo causato da Emanuele Casapulla e la sua rovinosa gestione dell’ultimo anno, che ha causato l’allontanamento e la contestazione dei supporters dei diavoli rossi. In caso di fumata bianca, comunque, il lavoro sul mercato sarà certamente certosino e importante, in modo da riuscire a passare un colpo di spugna sui disastri recenti, nonostante l’impegno dei giovanissimi calciatori, che negli ultimi giorni hanno, tra l’altro, palesato il malcontento generato dalla mancanza di rispetto degli impegni dell’ex patron.

Insomma, un velo sul passato e ambizioni importanti per il futuro, con un possibile Gigi Squillante a rinvigorire e rivitalizzare una piazza il cui calore arde ancora sotto la neve della passata gestione.