Promozione. Girone C: la Scafatese torna, rivelazione Salernum

Un girone non particolarmente equilibrato per quanto riguarda la lotta per la promozione diretta, ma che ha fatto sognare nella griglia play-off- E prima di proiettarsi totalmente nel post-season salutando il campionato andiamo a valutare le prestazioni delle squadre impegnate in questa stagione.

SCAFATESE 10 e lode – Bentornata alla Signora del calcio campano. Una promozione non riuscita nella scorsa stagione, ma che questa volta non ha lasciato spazi a dubbi di ogni sorta. Con cinque giornate d’anticipo i canarini sono tornati ufficialmente in Eccellenza riprendendo la strada che si era interrotta prima dell’arrivo di Vincenza Cesarano.

SALERNUM 8-5 – Partito per un campionato tranquillo si ritrova al secondo posto e con la possibilità di disputare uno spareggio promozione non preventivato. L’appetito vien mangiando, e i rossoblu si sono ingolositi tanto da non lasciare briciole alle avversarie.

POLISPORTIVA SANTA MARIA 8 – Partita per vincere il campionato e tornare subito in Eccellenza, conquistati i play-off hanno ancora l’occasione di allungare in maniera positiva la sua stagione andando a conquistare l’Eccellenza.

ANGRI 7.5 – Come la Polisportiva S. Maria anche i grigiorossi erano partiti per conquistare la promozione diretta. Obiettivo non riuscito per l’ampio distacco con la Scafatese e proprio da l√¨ la squadra ha iniziato a perdere un po’ di motivazione.

CAMPAGNA 8 – Si ritrova l√¨ non per caso, ma neanche per programmazione.. I rossoblu hanno giocato un ottimo campionato, regalando un bel calcio ed una grande posizione. Grazie alla squadra di Pietropinto ha restituito al girone D di Promozione un play-off completo mantenendosi nella scia Salernum fino all’ultimo.

CALPAZIO 7.5 – Dopo aver chiuso lo scorso anno al secondo posto, quest’anno si è ridimensionando non proclamando particolari traguardi. Un campionato positivo che si sarebbe potuto concludere con un play-off.

ALFATERNA 7 – Buon campionato anche da parte dei nocerini che spesso si sono ritrovati nelle parti alte della classifica.

CENTRO STORICO SALERNO 6.5 – Conclude il campionato in un’ottima posizione dopo aver faticato per parecchi mesi. Un buon centro classifica per chi puntava ad un campionato tranquillo.

POSEIDON 6.5 – Un campionato tranquillo, con picchi di alta classifica e zona play-off. I granata hanno conquistato la salvezza con largo anticipo e possono godere delle prestazioni di Tommaso Forino capocannoniere del girone.

TEMERARIA 6 – Campionato per una salvezza tranquilla preparato e servito.

REAL SARNO 7 – Arriva da neofita, dopo l’addio al calcio del Santa Cecilia e si presenta come meglio può. Un avvio con bel gioco ma difficoltoso. Con il passare del tempo la squadra ha ingranato e con uno sprint finale si è ritrovato nella metà bassa della classifica e salva senza passare dai play-out.

ROCCHESE 6 – Salvezza sudata e trovata, diretta e senza passare dai play-out.

BUCCINO VOLCEI 5.5 – Voleva una salvezza diretta, non riuscito ma ancora tutto in palio tramite play-out. Un buon risultato per una società nata quasi in extremis.

REAL PALOMONTE 5.5 – Arriva da neopromossa e deve affrontare un’annata molto complicata tra cambio di categoria e l’addio del presidente che è venuto a mancare proprio ad inizio stagione. Nei mesi scorsi altri problemi societari hanno un po’ compromesso l’annata.

VIGOR CASTELLABATE 4 – Non solo per la retrocessione, ma anche per aver buttato la spugna non presentandosi neanche nelle ultime giornate di campionato.

GREGORIANA 4 – Un campionato anonimo, ma da apprezzare la sua forza nel presentarsi sempre e comunque nonostante la salvezza fosse stata compromessa da tempo.

Cristina Mariano