Prima Categoria. Il punto sul girone A dopo la quarta giornata

Dopo la quarta giornata il Girone A di Prima Categoria vede sempre l’Arzano City in testa alla classifica a quota dieci, con un margine di tre lunghezze sulle quattro squadre al secondo posto, tra cuil’Acerrana vittoriosa in trasferta sul Real Piedimonte, che vede quindi esaurirsi l’effetto sorpresa della matricola capace di ottenere due vittorie nelle prime due giornare, grazie alla prima doppietta in granata di Andrea Lo Prete. L’Arzano batte per 2-1 un Casoria (che domenica prossima tornerà a giocare sul proprio campo, il San Mauro) in piena crisi grazie alle reti di Viola e Scognamiglio, che ribaltano il provvisorio vantaggio ospite di Auricchio. Una sconfitta che costa la panchina al tecnico viola Gerardo Esposito, dimessosi al termine del match. Torna al successo, il primo stagionale, l’Albanova, alla quale basta la rete di Di Dato per regolare a domicilio il Cellole. I rossoblu si rilanciano a quota cinque punti mentre i domiziani restano fanalini di coda con la Real Grumese. Al secondo posto a quota sette, insieme con l’Acerrana, balzano Plajanum, Comprensorio Casalnuovese e Ponticelli. La squadra di Chiaiano si sbarazza del Pietramelara con un perentorio 4-1 riscattando la sconfitta della scorsa settimana, mentre alle altre due basta il minimo scarto per battere Real Grumese in trasferta (sul neutro di Secondigliano) e Real Qualiano in casa. Non basta la doppietta del neo acquisto Mazzeo alla Pro Calcio Bacoli per avere la meglio sul Cardito. I flegrei sprecano il doppio vantaggio facendosi rimontare dalle reti di Santagata e Laurenza e falliscono l’aggancio al secondo posto. Secondo successo di fila infine per la Virtus Liburia sul prossimo avversario dell’Acerrana, il Cirgomme. Una vittoria che rilancia le ambizioni di alta classifica dei neroverdi, rigenerati dal cambio di allenatore, mentre i napoletani restano fermi a quota quattro in piena zona playout.

Vincenzo Tanzillo