Poseidon-Scafatese 1-1. Pareggio firmato Elia e Lauro

US POSEIDON 1

SCAFATESE CALCIO 1

Us Poseidon

Serra, Lutri, Magliano, Tuveri, Fellizio, Concilio, Sileno (gol 28′ pt – De Rosa 40′ st), Melillo, Santucci (Di Lucia 43′ st), Cavallo, Esposito (Elia 35′ st).

Panchina

Gigantino, Branca, Iuliano, De Rosa, Elia, Zullo, Di Lucia

Allenatore Modesto Mangieri

Scafatese Calcio

Nasta, Panico (Lucarelli 1’st), Rapesta (Ammirati 6′ pt), Amita, Scala, Pepe, Starita (Amendola 20′ st), Spera, Lupacchio, Teta, Lauro (gol 35′ st).

Panchina

Gaiangos, Amore, Amendola, Almetti, Vicinanza, Ammirati, Lucarelli.

Allenatore

Raffaele Del Sorbo

Note. Due espulsioni: Amita (37′ st); Elia (48′ st). Ammoniti: Fellizio, Melillo, Santucci ed Elia per il Poseidon; Amita, Spera, Teta e Lauro.

Uno a uno: finisce in parità la gara tra tra Us Poseidon e Scafatese calcio nel campo “M. Vecchio” di Capaccio Scalo. Una serie di botte e risposte per le due formazioni che si sono affrontate con grinta e molta tenacia senza però riuscire a dare il meglio. L’episodio che ha condizionato la gara si è verificato al 6′ minuto del primo tempo con il grave infortunio di Rapesta. Il numero 3 della Scafatese Calcio è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco a causa di uno stiramento la cui entità è tuttora la vaglio dello staff medico della Scafatese Calcio. Al suo posto è entrato Ammirati. Poi però arriva l’altra chance che cambia il volto della gara: un contropiede del Poseidon gela la difesa gialloblu e Sileno non perdona, siglando il gol del vantaggio. Siamo al 28′: la partita si complica per i canarini che però non mollano. Pochi minuti dopo, un fallo subito da Lupacchio nell’area di rigore di Serra: è calcio di rigore per gli ospiti. Dal dischetto però Teta fallisce e il risultato è sempre di uno a zero per i padroni di casa. Le azioni continuano in maniera insistente per i canarini che però non riescono a concretizzare e alla fine del primo tempo, si ritorna negli spogliatoi in svantaggio.

Il secondo tempo è ricco di diversi episodi che coinvolgono il direttore di gara. Subito in campo Lucarelli al posto di Panico. La Scafatese ha subito un’occasione gol in area: il duo Lauro – Lupacchio dagli sviluppi di calcio d’angolo ci provano ma la palla viene salvata in extremis da Serra. Siamo al 15′. La gara si incattivisce: il Poseidon becca due pali nella stessa azione con un tiro dalla distanza di Melillo. Ma la Scafatese non molla. Il mister Del Sorbo fa entrare in campo Amendola per Starita e dieci minuti dopo tocca a Elia, per i padroni di casa, al posto di Esposito. Il gol della Scafatese Calcio arriva però poco dopo al 35′ da un colpo di testa di Lauro. Il parziale dice uno a uno. Per doppia ammonizione poi, viene espulso Amita. Sul finire del secondo tempo in campo anche De Rosa al posto di Sileno e poi Di Lucia invece di Santucci. Ma prima del triplice fischio finale per un brutto fallo e la doppia ammonizione, viene espulso anche Elia. La gara finisce uno a uno.

Cos√¨ commenta la gara Sebastiano Cesarano, vicepresidente della Scafatese Calcio: Un campo difficile ed una gara molto dura: i canarini hanno combattuto ed avuto grandi occasioni per cambiare il volto della partita. In particolare c’è stato l’episodio del rigore al primo tempo che poteva correre ai ripari per il contropiede subito che aveva portato in vantaggio il Poseidon. Non posso negare l’amarezza e la delusione perchè si era una partita che potevamo vincere viste le tante chances avute sul terreno di gioco. Il fatto è che bisogna avere un po’ di grinta in più: il gruppo deve crescere e c’è tanto lavoro da fare.

Ufficio Stampa Scafatese Calcio

Condividi