Portici. Il ds Stiletti: “La Città mi ha stregato, ripartiamo da…”

In estate ai più apparve un azzardo la scelta di puntare da parte del Portici su Orlando Stiletti e Pasquale Borrelli per una stagione foriera di novità. Da Agosto ad oggi mister Borrelli ha plasmato la squadra a sua immagine e somiglianza regalando a tifosi ed addetti ai lavori un girone d’andata indimenticabile zittendo malelingue pronte ad uscire allo scoperto al primo passo falso. L’ultima gara di domenica scorsa al Paudice di San Giorgio ha richiamato un nutrito gruppo di supporters pronti ad incitare correttamente i propri beniamini per uno splendido pomeriggio sportivo. Chapeau!

Orlando Stiletti ed il Portici:storia di un amore sbocciato sin da subito con l’esperto operatore di mercato pronto a presentarsi in punta di piedi e trascinare dalla sua parte tutti per competenza,esperienza e professionalità. Carattere ruvido,l’occhio lungo per i giovani promettenti,una lunga gavetta maturata su campi polverosi, un curriculum vincente in continua ascesa. Storia di un direttore che al profumo ed alla scrivania preferisce il fango del terreno di gioco, l’odore di una maglia che deve essere sempre sudata fino alla fine. Il calcio di periferia , i primi anni di Casavatore per un calcio minore di spessore,piovono le prime soddisfazioni.Si sale di categoria ed ecco una dopo l’altra l’approdo in piazze dove ha lasciato il segno. Acerra,Giugliano,Stasia prima dell’arrivo a Portici. Ama circondarsi e lavorare su un gruppo di lavoro ben preciso pronto a tutto per centrare l’obiettivo richiesto:il Portici dice termina la sua avventura in eccellenza a testa altissima con tantissimi attestati di stima e la consapevolezza di aver riacceso gli entusiasmi di una piazza tutta calamitata dalle prestazioni di Scielzo e company.

A distanza di qualche giorno dalla sconfitta di San Giorgio:Anno positivo, siamo stati chiamati dal presidente Ragosta e tutto il CDA di Portici per avere questa opportunità quest’anno col mio amico fraterno Pasquale Borrelli.Cominciamo ad Agosto con le telecamere di Sport Event già presenti allo stadio San Ciro. Nasceva un nuovo Portici, un bel gruppo di lavoro. Abbiamo giocato in vari campi , abbiamo avuto alti e bassi regalando gioie come la vittoria col Savoia , ad Ercolano, la grande partita a Caivano. Bellissimi risultati dando soddisfazioni ai tifosi. Grande il lavoro della società e a tutto lo staff dando credibilità. Noi abbiamo solo lavorato duramente ogni giorno, questo la piazza e i tifosi l’hanno capito e oggi stanno tutti con noi. Mister Borrelli ha mostrato grande lavoro di campo. La squadra è viva e abbiamo giocato a gran calcio.Il tecnico al suo primo anno ha superato ogni più rosea aspettativa. Adesso sta prendendo il tesserino come allenatore. Se qualcuno si lamentava che stia tranquillo:ecco l’opportunità al primo corso che è uscito. La gara di San Giorgio è stata bellissima, una delle più belle partite mai viste,uno spettacolo cos√¨ bello. Non capisco perch√© si debbano fare critiche inutili .Nel calcio si perde e si vince:oggi ho perso io, domani può perdere un altro. Imparare a perdere è segno di maturità. Onore al San Giorgio,a chi ha vinto . Quei posti ridicoli su facebook penso siano segno di debolezza, per non parlare poi di quelle critiche fatte in tv:mettere in secondo piano uno spettacolo di calcio come la gara play off vuol dire che si fa calcio solo per criticare. Sono molto sereno. Ho perso , il Portici mi riconferma, sono sereno, ho qualche chiamata ma non mi va di pubblicizzarle. Chi fa critica non è sereno con sè stesso. Tra i giovani del Portici spicca il portiere Amato pronto per la serie D:valuteremo il suo futuro. Per il momento è il primo portiere della rappresentativa. Visone è cresciuto tanto e anche lui è pronto per la rappresentativa. Rivolgo i miei più sentiti complimenti al mio vecchio capitano Marco Di Matteo. Solo chi vive di calcio può apprezzare l’impresa realizzata da un grande giocatore. Per quanto riguarda il mio futuro, scelgo personalmente Portici ma aspetto la società. Penso di essere legato al Portici per i prossimi due tre anni, mi affascina la città. Aspetto la società, al momento sono riconfermato.

MARIO FANTACCIONE