Pomigliano. Pari a reti bianche contro il Massa Lubrense

Oggi 23 Ottobre 2022 presso lo Stadio D. Iorio si è svolta la partita di calcio Pomigliano- Massa Lubrense. La ricorrenza dei 102 anni è stata dunque vissuta lontana  dallo Stadio Ugo Gobbato, per le note vicende. Per onorare i 102 anni della squadra granata, che per l’occasione ha inaugurato nuove magliette con incisa la data 23/10/1920, sono scese in campo le bandiere della tifoseria granata: i fratelli Ninnone.

In rappresentanza del tifo storico , dell’appartenenza, della fedeltà e della passione per la propria squadra, i due fratelli hanno dato il calcio d’inizio. Il match termina con un pareggio senza reti, un risultato che non premia gli sforzi dei padroni di casa, ma che permette comunque alla squadra di prolungare la striscia d’imbattibilità.

Nei primissimi minuti il Pomigliano vede concretizzarsi subito un ‘occasione: uno scambio rapido permette la fuga sulla  fascia sinistra  di Barbarisi , che  mette palla dentro per Abajan, il quale calcia debolmente tra le mani del portiere.

Nel primo quarto d’ora è il Pomigliano a controlllare il pallone, senza però trovare spazi tra le maglie di un Massa Lubrense molto attento e disciplinato in difesa. Al 20’ minuto, da calcio di punizione per gli ospiti sulla trequarti destra, arriva il primo pericolo per il Pomigliano; il cross viene respinto ai limiti dell ‘aerea dove il centrale del Massa Lubrense  controlla di petto ed indirizza un destro sotto traversa che trova la pronta risposta del portiere  Torino che con un colpo di reni manda in angolo.

Una contesa dura quella tra le due compagini che a tre minuti dalla fine  del primo tempo, registra anche  una rete annullata al Massa Lubrense. Un cross in aerea, da punizione, viene respinto da Torino, ma la ribattuta dal limite finisce in rete, l’arbitro però segnala il fuorigioco. Al 44’ arriva il giallo ai danni di Barbarisi. Una ammonizione che fa discutere, quella conferita al numero sette che fa seguito a quella precedentemente erogata all‘esterno Gentile.

Un arbitraggio alquanto discutibile, partendo dalla gestione dei cartellini. Il secondo tempo, vede un Pomigliano più determinato. La manovra  si fa più rapida e decisa , permettendo ai granata di creare non pochi pericoli nell‘area avversaria e di arrivare più volte al tiro. Al minuto 50, infatti, arriva un’ occasione per il Pomigliano; un cross dalla sinistra trova Abajan , che spinge il pallone al lato del palo destro di pochi centimetri. Al 79 ‘ ancora una chance per  siglare la prima rete per il Pomigliano. Un filtrante taglia l’aerea di rigore  e pesca Russo che tenta di scartare il portiere . La giocata riesce, ma  il tiro si infrange contro le gambe del centrale avversario .

Nella seconda metà del secondo tempo, si nota un emblematico episodio che vede in

disaccordo il guardialinee e  l’arbitro , sulla ripetizione di una punizione mal battuta  dal Massa Lubrense. I granata provano fino alla fine l’azione del goal che avrebbe potuto significare vittoria , ma i troppi impegni della settimana ed i diversi campi utilizzati  per gli allenamenti, hanno contribuito negativamente sulla tenuta fisica degli atleti che stanchi e visibilmente delusi portano a casa comunque il quinto risultato utile consecutivo della gestione Rea.

POMIGLIANO -MASSA LUBRENSE 0-0

POMIGLIANO (4-3-3): TORINO, ROSOLINO, BARBATO, DI NAPOLI, CAMPANILE, FIORILLO, BARBARISI, LIBERTI, ABAYIAN (88′ RESCIGNO), CHIRONI (82′ RAGOSTA), MOCCIA (61′ RUSSO). A DISPOSIZIONE: BUONANNO, ERBAGGIO, INDELICATO, SEPE, SESSA, SANTORELLI.

MASSA LUBRENSE (4-3-3): BORRELLI, D’ESPOSITO (92′ DE ROSA), FERRAIORNI, NIGRO, VITIELLO (70′ BOIANO), SCHETTINO, MASTELLONE, VANACORE, VACCA (84′ DE STEFANO), ATTARDI (77′ JONES), CACACE. A DISPOSIZIONE: KOKOT, ACAMPORA, NIKOLIC, ZARRELLA, CASSATTO.

AMMONITI: BARBATO (P), BARBARISI (P), VITIELLO (M).

ESPULSI: NESSUNO

RETI: NESSUNA

SPETTATORI: 200 CIRCA.