Pomigliano. La Juniores merita ma non strappa punti, vincono gli aquilotti cavesi

Cavese – Pomigliano 2 a 1

POMIGLIANO: Spera,Ciardi, Marotta, Panico, Cuccaro (38′ st. Cirillo), Dispensa, Mazzocchi, Mattera, D’Angelo, Di Siervi, Rendola (40′ st. Cirillo) A disp: Esposito, Pinelli, Cirillo

CAVESE: Russo, Greco, Maiorino, Galasso (15′ st. Bisongno), Montuori, Fele (28′ st. Bellotti), Menichini, Senatore, Napoli (35′ st. Evacuo), Caronte, Nunziante. A disp: D’Amato, Evacuo, Esposito, Longo, Patella, Bisogno, Giugliano, Bellotti.

ARBITRO: Stefano Mauro, assistente 1 Danilo Iaccio, assistente 2 Gian Maria Cantarella.

RETI: 27′ Napoli (cav), 36′ st. D’Angelo (pom), 49′ st. Caronte (cav).

Mercato San Severino. I giovani del Pomigliano tornano dalla difficile trasferta contro la prima in classifica senza punti ma con la consapevolezza di aver disputato un’ottima gara. Mister Armando Vigorito, allenatore in seconda della prima squadra sostituisce in panchina Gianclaudio Alinei, bloccato da una brutta influenza. Il Pomigliano entra ottimamente in campo e nel primo tempo contiene bene l’avversario che aggredisce più volte consapevole della propria forza tra le propria mura amiche.La partita si apre con due calci d’angolo consecutivi per la squadra ospite, che restano stabilmente nella metà campo avversaria. All’undicesimo la prima occasione per il Pomigliano: Di Siervi serve un ottimo pallone sulla fascia a Mazzocchi, che avanza sulla fascia destra e sta per entrare in area, prima che l’arbitro fermi tutto per fuorigioco. Al quindicesimo è sempre Mazzocchi a rendersi pericoloso avanzando verso la porta da destra fino a subire fallo, ma l’arbitro lascia giocare. Entrambe le squadre stanno bene in campo e si fronteggiano tenendo alti i ritmi di gioco fino a che, al 27 simo, su punizione da destra la Cavese va in goal con Napoli che insacca il pallone intercettando la respinta di Spera.Il primo tempo continua con un sostanziale equilibrio ed a ritmi elevati fino all’intervallo.Mister Vigorito negli spogliatoi ricompatta i suoi che entrano in campo coscienti di aver disputato un ottimo primo tempo e, alla ripresa, aggrediscono l’avversario. Il pareggio arriva al trentaseiesimo minuto con calcio di punizione di Panico e gran goal di D’Angelo. Conquistato il pareggio la partita si infiamma:il Pomigliano ha l’occasione per portarsi in vantaggio più volte e nel frattempo fa scorrere il cronometro. Sembrava finita quando al 94esimo Spera mette la palla a terra e calcia, gli avversari intercettano il lancio corto e colpiscono nello specchio. Il portiere non trattiene e sulla respinta i padroni di casa portano a caso il risultato.Il Pomigliano torna a casa amareggiato ma consapevole dell’ottima gara, che fan ben sperare per il proseguimento della stagione.

UFFICIO STAMPA ASD POMIGLIANO CALCIO