Pol.Sarnese. Vittoria di misura sul Siracusa, le parole di Esposito e Origo

Polisportiva Sarnese: Sorrentino, Gabbiano, Loreto, Miccichè, Catalano, Fontanarosa, Savarese, Di Capua, Simonetti (Cacciottolo 40′ st), Imparato (Cozzolino 30′ st), Ianniello (Nasto 47′ st). A disp. Baietti, Vescovo, Cozzolino, Catuogno, Salvato, Talia, Nasto, Cacciottolo, Iovene. All. Esposito

Siracusa: Viola, Giordano, Santamaria, Baiocco, Vindigni, Chiavaro (Mascara 33′ st), Sibilli, Spinelli (Crocetti 20′ st), Testardi, Catania, Dezai (Palermo 19′ st). A disp. Evola, Rizzo, Orefice, Figura, Barbiero, Palermo, Mascara, Gallo, Crocetti. All. Sottil


Arbitro: sig. D’Ascanio di Ancona

Rete: 17′ st. Di Capua (rig.)
Note: spettatori circa 500, circa 100 ospiti Angoli: 3 ‚Äì 4. Rec. 2′ pt ‚Äì 4 st.
Ammoniti: Imparato, Catalano, Fontanarosa, Ianniello (Pol.) Baiocco, Chiavaro, Vindigni, Testardi, Mascara (sir)

SARNO. Nella roccaforte dello Squitieri la Sarnese non fallisce e batte la seconda in classifica. Una gara intensa, giocata fino al 90′ a grandi ritmi, un rigore sbagliato, le grandi parate dell’estremo difensore siciliano, e poi il gol vittoria porta la firma del capitano, Nando Di Capua, che dagli undici metri non fallisce e regala tre punti meritatisimi contro la corazzata Siracusa. Una gara bella sin dalle battute, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. Al 14′, la prima vera occasione degna di nota è per la Polisportiva Sarnese, Ianniello lancia centralmente Imparato, quest’ultimo entra in area ma si allarga troppo, tenta il traversone da posizione angolata ma Viola blocca. Al 21′ è ancora la Sarnese ad andare vicino al gol, conclusione dal limite di Ianniello palla di poco a lato. Al 26′ sono ancora i granata a rendersi pericolosi con Savarese, lanciato sulla destra da Ianniello, il numero 7 granata vede Viola fuori dai pali tenta il pallonetto ma Chiavaro di testa salva e mette in angolo. Al 28′, cross di Savarese dalla destra, Baiocco colpisce il pallone con le mani in area è rigore, sul dischetto si presenta Ianniello ma il suo tiro è centrale e Viola para. Ma la Sarnese non ci sta e continua a fare la gara. Al 33′ azione corale dei granata, conclusione dal limite di Fontanarosa ma viola in tuffo para. Il Siracusa cerca di reagire con qualche azione di Testardi e Catania ma non impensieriscono l’estremo difensore granata. Al 39′ è Imparato dal limite a tentare la conclusione con un tiro a giro a cercare l’incrocio ma Viola vola e mette in angolo e salva ancora una volta i siciliani. Al 45′ è il Siracusa ad andare vicino al gol con Dezai, servito di testa da Testardi, ma l’attaccante siciliano si fa anticipare da Sorrentino. E cos√¨ sul risultato di 0 a 0 finisce il primo tempo.

Nella ripresa, minuto 8 Siracusa vicinissima al gol del vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Vindigni a tentare la conclusione, miracolo di Sorrentino, palla in angolo. Al 10′ è la Sarnese vicina al gol. Bella triangolazione Ianniello – Savarese tiro di Savarese parato. Sei minuti più tardi arriva il gol del vantaggio: al 17′ mischia in area Vindigni atterra Catalano è ancora rigore, questa volta sul dischetto si presenta Di Capua, due tiri dal dischetto, il primo annullato dall’arbitro, ma al secondo tentativo il capitano non fallisce e porta la Sarnese in vantaggio. Il Siracusa cerca di reagire, al 22′ è il neo entrato Crocetti a tentare la conclusione ma Sorrentino para senza troppe difficoltà. Al 26′ è ancora la Sarnese in attacco, Savarese in profondità per Gabbiano che tenta la conclusione ma la palla finisce di poco a lato. Al 33′ straordinaria azione personale di Savarese, semina avversari va sul fondo si accentra e da posizione angolata di sinistro tenta la conclusione ma Viola si oppone con i pugni. Al 45′, ancora la Sarnese in attacco, il neo entrato Cozzolino di testa va vicino al gol del raddoppio. Cos√¨ dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio. Una grande Sarnese batte l’armata Siracusa che dopo nove risultati utili consecutivi cade allo Squitieri.

INTERVISTE

MISTER – GIANLUCA ESPOSITO

Dopo la brutta sconfitta di Marsala, la Sarnese si rialza e batte il Siracusa. Non avevo dubbi sulla reazione dei ragazzi. ‚Äì dichiara mister Esposito ‚Äì La partita di mercoled√¨ è stata una classica giornata storta, ma oggi la Sarnese ha disputato una gran bella gara, direi impeccabile, forse la più bella dall’inizio del campionato. Abbiamo giocato con il piglio della grande squadra: intensità, grinta, determinazione. Non ci sono dubbi la vittoria è meritatissima, anzi, penso addirittura che 1 a 0 ci sta stretto. Oggi, l’ennesimo rigore fallito dalla Sarnese, poi finalmente il rigore di Di Capua sblocca la gara e regala i tre punti ai granata. I rigori si possono sbagliare ‚Äì aggiunge Esposito ‚Äì è anche vero che ne sbagliamo troppi. Forse sarà questione di tranquillità, proviamo tanto durante la settimana ma purtroppo sbagliamo ancora troppo. Altra nota positiva è l’esordio di due giovanissimi del vivaio granata Cozzolino e Cacciottolo, entrambi classe ’98. Sin dall’inizio ci siamo prefissati di lanciare quanto più giovani è possibile e man mano li stiamo facendo giocare. Voglio ringraziare chi cura il settore giovanile della Polisportiva Sarnese, sta facendo un lavoro eccellente.

PRESIDENTE – FRANCESCO ORIGO

Una gran bella gara, ‚Äì dichiara il presidente Francesco Origo ‚Äì abbiamo disputato una gara impeccabile. Una grande reazione dopo la sconfitta di Marsala. La Sarnese gioca un bel calcio, sempre palla a terra, una squadra di giovani che purtroppo quando va sotto di qualche gol va in difficoltà e non riesce a reagire. Una squadra imbattibile allo Squitieri ma purtroppo fuori non riesce a fare lo stesso. Si purtroppo quando troviamo un terreno di gioco non in ottime condizioni andiamo in difficoltà. Siamo abituati a giocare sul sintetico e quando troviamo terreni non in perfette condizioni siamo penalizzati.

Condividi