Pisa-Benevento 1-0. Il tocco di Benali vale la finale, cala il sipario sulla Strega

Dopo il successo di martedì in casa il Benevento va in Toscana, a casa del Pisa, con due risultati su tre ma sarà gara tutt’altro che decisa. Pisa costretto a vincere, sperando di non subire reti. Poche sorprese da un lato e dall’altro, si rivede Tello con Ionita che sostituisce uno svampito Insigne. Semifinale di ritorno dei Playoff, cammino verso la A ancora lungo, Benevento accompagnato da 900 tifosi circa mentre padroni di casa spinti da 15 mila neroazzurri.

Pisa-Benevento: la partita

Dopo 9 minuti di nulla il Pisa rompe alla grande gli indugi. Improta si fa anticipare da Birindelli che riparte palla al piede per 50 metri, imbuca d’esterno per Puscas che appoggia palla a centro area dove Benali ci mette la punta, Benevento sotto e Pisa avanti. Cambia tutto dopo 10 minuti. Pisa che continua ad attaccare, punizione tagliata che rimbalza davanti a Paleari che smanaccia e sulla sua ribattuta Hermannsson mette a rete.

Consulto VAR però, Sozza vuole ben valutare la posizione di Puscas posizionato praticamente sulla linea. Check VAR che dà ragione alle proteste degli ospiti. Fuorigioco di Puscas e gol annullato, si resta 1-0.

Benevento che si fa vedere per la prima volta al minuto 30, cross tagliatissimo di Maciangelo che quasi diventa un tiro, palla alta ma che mettw i brividi a Nicolas. Benevento che grida il rigore, lancio di Calò per Lapadula che si smarca benissimo su Leverbe che tira giù il Peruviano, per Sozza è fuorigioco della punta e non rigore. Finisce la prima frazione di gioco a Pisa, Pisa avanti con il gol di Benali. Pisa dominante nei primi 20 minuti di gioco, Benevento meglio con il tempo ma meno impattante nelle occasioni.

Ripresa con gli stessi 22, stesso anche il canovaccio tattico, il Pisa preme e il Benevento prova di ripartenza. Solita gestione impeccabile di Lapadula per Tello, cross basso deviato da Hermannsson che rischia di mandare in ansia Nicolas, il brasiliano spinge sulle gambe e tocca quanto basta per mettere in angolo.

A 15 minuti dalla fine, latitano le occasioni ma ora è il Benevento che ci prova con più ardore, si chiude il Pisa. Minuto 89, calcio di punizione di Beruatto dai 45 metri, Paleari fuori dai pali prega che la palla scenda oltre la linea, palla alta. Il Benevento resta in vita con due miracoli clamorosi di Paleari, prima su Sibilli poi sulla ribattuta di De Vitis in controtempo. Finisce così, è il Pisa ad andare in finale, finisce la stagione del Benevento.

Tabellino

Pisa-Benevento 1-0

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Hermannsson, Beruatto; Mastinu(63’Siega), Nagy, Marin(91’De Vitis); Benali(63’Sibilli); Torregrossa(63’Lucca), Puscas(84’Masucci). All.: D’Angelo

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Masciangelo(69’Elia); Ionita(51’Insigne), Calò(84’Forte), Acampora(69’Viviani); Tello, Lapadula, Improta(69’Moncini). All.: Caserta

Ammoniti: Ionita(BEN), Mastinu(PIS), Beruatto(PIS), Leverbe(PIS), Viviani(PIS)

Espulsi:

Arbitro: Sozza di Seregno. Assistenti: Costanzo e Passeri. IV uomo: Minelli. VAR e AVAR: Fabbri e Rossi.