Palmese-Puteolana 4-1. Flegrei cadono ai rigori, rossoneri esultano

A Sarno è tempo di battagliare per la Serie D: si rompono gli indugi sulla nuova riforma con il triangolare per la promozione. In scena Palmese-Puteolana mentre attende l’Angri. Tra sette giorni sarà sfida alla vincente di questa gara. Da segnalare l’omaggio della tifoseria Rossonera che ha tributato i supporters oggi ospiti durante il riscaldamento pre-gara.90 minuti più eventuali rigori, in palio punti importanti per la D.

Palmese-Puteolana: la cronaca

Sfida che fatica a decollare, cross dentro dalla sinistra per la girata di testa di Palumbo messa fuori l’unica timida occasione. Tanto studio con gli uomini di Marra a tenere il pallino del possesso. Possesso sterile, alla prima occasione i rossoneri sbloccano il risultato. Ci prova Fusco dalla distanza trovando l’opposizione della difesa Flegrea, sulla respinta il più lesto è capitan Cozzolino a piazzarla sotto la traversa di Maiellaro. Vantaggio Rossonero a Sarno, Diavoli in svantaggio alla mezz’ora.

Nonostante il gol, i ritmi sono bassi, La Puteolana tiene palla e prova a muovere lo scacchiere tattico dei napoletani senza trovare la chiave giusta. Crescono i granata: Guarracino prova ad inserirsi ed andare al tu per tu con Stasi, diagonale perfetta di Mautone a salvare tutto. Si apre il match, ci prova Cozzolino che trova i guantoni di Maiellaro, respinta a rete di Palumbo da 0 metri resa vana dalla bandierina su dell’assistente numero 1.

Nel finale contropiede Puteolana, palla per Guarracino che prova il cross, respinge la difesa di Pietropinto. Si va a riposo con la Palmese avanti. Puteolana che ci prova ma resta sotto nel parziale.

Palmese-Puteolana, ripresa e rigori

La ripresa inizia con lo stesso canovaccio della prima frazione: la Puteolana va alla centrata su Stasi. Il giovane Pipelt napoletano scarabocchia l’intervento regalando ad Evacuo la porta. Il T-Rex lo scarta e di testa fa 1-1. Puteolana che manda da un lato all’altro la Palmese con il fraseggio, palla dentro per De Stefano che tutto solo non trova l’impatto sulla palla. Partita che viaggia verso i binari dell’equilibrio a ritmi bassi, spediti verso i rigori a 15 giri di lancette dalla fine.

Continuano i gesti di sportività e rispetto allo Squitieri, i tifosi della Palmese espongono lo striscione “il gemellaggio va rispettato al di là del risultato”. In campo traversone teso di Amelio che diventa un tiro insidioso, non arriva nessuno a deviare e palla out. Ultimi istanti di gara da horror per la Puteolana, batti e ribatti in area risolto dai guantoni di Maiellaro che salva la Puteolana e si accartoccia sulla palla.

Finisce così, saranno rigori a decidere la sfida di Sarno, non bastano i gol dei numeri 7 Cozzolino e Evacuo. Dagli undici metri per la Palmese vanno a segno Infimo, Mautone e Fusco. Puteolana che sbaglia tutti i tre tentativi, Amelio spara in curva, Evacuo mette a lato mentre Grezio trova i guantoni di Stasi.

Vince la Palmese che si prende i primi due punti e si regala l’Angri allo stadio Novi, solo un punto per la Puteolana perfetta nei novanta minuti ma imprecisa e molle dagli undici metri.