Pallamano. La Jomi Salerno ha tolto i veli, Avram: “Siamo pronte per l’esordio in campionato”

La Jomi Salerno ha tolto i veli in vista dell’esordio nel campionato serie A Beretta in programma sabato 12 settembre alle ore 18:30 tra le mura amiche della palestra Caporale Maggiore Palumbo contro il Pontinia.

Programmi, progetti e ambizioni del pluridecorato sodalizio salernitano sono stati svelati in video conferenza. “Tutte le Federazioni all’indomani – afferma il vice presidente Paola Fiorillo – della vicenda Covid hanno attivato delle misure di sostegno alle società. La FIGH, facendo riferimento al bilancio federale, sicuramente ha fatto tanto per i propri affiliati perchè azzerare le tasse federali per le squadre che prendono parte alla massima serie non è chiaramente un importo irrilevante. Si tratta di una manovra davvero molto importante. Partire senza avere costi d’iscrizione, vuol dire aver detto che la Federazione è vicina ai club”.

All’appuntamento non è voluto mancare l’Assessore allo sport del Comune di Salerno Angelo Caramanno che ha affermato: “C’è voglia di rilancio in un anno molto particolare dove ci sono delle squadre pilota come la Jomi Salerno che ci possono dare una mano a rilanciare tutto il movimento sportivo. Sarà sicuramente un anno critico, tutto il movimento sportivo si interroga su cosa accadrà. Speriamo che alla fine vada tutto bene”.

E’ stato poi il turno dell’allenatrice Laura Avram: “Lavoro con questo gruppo dallo scorso 10 agosto. Sono soddisfatta, saremo sicuramente una squadre che combatterà contro tutte. Le due atlete bulgare Kovacheva e Todorova sono davvero ottime professioniste, sono felice del loro arrivo perchè sono grandi lavoratrici e si sono inserite molto bene nel gruppo. Per quanto concerne le partenze sono andate via il talento Giulia Fabbo che si è trasferita al Metz, Rita Trombetta che giocherà nella terza divisione francese, Nadia Bordon e Alessandra Bassanese. Non dimentico – aggiunge- che abbiamo anche Landri e Casale germe ai box e senza certezze sui tempi di recupero. Per quanto concerne il settore giovanile, ci sono tante giovani talentuose che si sono aggregate ed anche loro si sono inserite molto bene. Queste giovani atlete ci daranno una mano anche nel torneo di massima serie ne sono convinta. Sono felice di poter lavorare con un gruppo composto dal giusto mix di esperienza e gioventù anche se sono consapevole che tutto ciò comporta una maggiore responsabilità. Siamo in crescita ed alla fine, come sempre, il lavoro darà sempre i suoi frutti. Siamo pronte ed emozionate per il ritorno in campo e per l’esordio in questa nuova stagione”.

Conclusioni affidate al presidente Mario Pisapia: “Il settore giovanile è sempre stato alla base del nostro progetto. Siamo fieri ed orgogliosi, al di là dei titoli conquistati, di quello che siamo riusciti a creare negli anni. Avere una prima squadra che ottiene vittorie è sicuramente anche un volano per le giovani e la loro voglia di arrivare. Ringrazio gli sponsor che ci sono sempre vicini, senza di loro non sarebbe possibile essere qui oggi. Grazie al loro sostegno è possibile programmare e guardare anche avanti. Concludo – afferma il presidente Pisapia – ringrazio l’Esercito che ci permette di utilizzare la Palumbo, il nostro rifugio sopratutto in questo particolare momento”.

Condividi