Pallamano. Champions League: la Jomi Salerno si arrende al Vardar

Il WHC Vardar supera la Jomi Salerno e raggiunge le francesi del Fleury Loiret nella finale del Gruppo 4 di qualificazione alla EHF Champions League femminile. Al PalaSele di Eboli, davanti al pubblico amico, le campionesse d’Italia in carica cedono il passo al fortissimo avversario macedone, chiudendo la contesa sul 16-35 (p.t. 4-14). Sempre a Eboli, le salernitane si giocheranno il terzo posto nel girone domani (h 16:30), contro le russe del Rostov-Don, sconfitte 21-26 dal Fleury Loiret nel primo incontro di giornata. La cronaca dell’incontro si apre col break delle macedoni, che nei primi 10? vanno sullo 0-6 grazie alle parate dell’estremo difensore russo Suslina, bravissima a servire in contropiede le compagne. La prima rete dell’incontro per Salerno la realizza, dopo 12?, Rafika Ettaqi con una bella conclusione. La difesa del Vardar si rivela impenetrabile e ancora in contropiede le ospiti allungano. Avram, Coppola e Belotti allo scadere sono le marcatrici che si aggiungono a Ettaqi nella prima frazione di gioco: si chiude sul 4-14 in favore del Vardar. Nella ripresa si sblocca il nuovo arrivo salernitano, il terzino Vinyukova, con due reti per il 6-18. A segno anche le giovani Prast, Lauretti Matos e Casale, mentre fa vedere buone parate il portiere Martina Iacovello. Il Vardar, dalla sua, si affida ancora alla classe e all’esperienza delle sue campionesse ‚Äì Zebic su tutte -, per tenere sempre saldamente in mano le redini dell’incontro, fino al 16-35 di chiusura che qualifica le macedoni alla finale di domani. Salerno affronterà domani le russe del Rostov-Don per il terzo posto nel raggruppamento, col match che va in scena domani al PalaSele dalle 16:30. La finale tra Fleury Loiret e Vardar, che mette in palio il pass per la EHF Champions League, si gioca alle 18:30.

Condividi