Oratorio Don Guanella. Tracollo finale per i biancoblù, ko esterno col Rione Terra

 

L’Oratorio Don Guanella Scampia non riesce a ripetersi. Dopo la bellissima vittoria della scorsa settima all’Hugo Pratt contro il Santa Maria La Carità, i ragazzi di mister Di Sarra vengono sconfitti in esterna dal Rione Terra Calcio con un sonoro 4-1. Eppure i biancoblù erano partiti decisamente bene, mettendo in serie difficoltà i padroni di casa soprattutto nei primi quarantacinque minuti. Il tracollo finale è frutto di svarioni in difesa e grossi cali psicologici. Non da meno, però, ci si sono messi anche l’arbitro Esposito e il suo primo assistente Piscitelli, rei di aver avuto delle sviste clamorose. Il giudice di gara, soprattutto, si è reso protagonista in maniera decisamente negativa arrivando addirittura a minacciare i calciatori in campo, come riporta il Ds guanelliano Gennato Granato: Mi hanno riferito che l’arbitro ha usato espressioni poco raccomandabili in campo. Ha intimato i giocatori, dicendo loro che li avrebbe presi a schiaffi se non l’avessero finita con le proteste.

Tornando invece alla sfida, il primo tempo risulta davvero avvincente. L’ODGS entra sul terreno di gioco con una carica agonistica fortissima tale da mettere all’angolo il Rione Terra, che affida le sue iniziative soltanto alle ripartenze. La Rossa, schierato ancora una volta da esterno offensivo, domina sulla fascia destra e dà il la a molte azioni. I guanelliani, infatti, attaccano di più rispetto agli sfidanti e tirano di più verso la porta avversaria, ma le conclusioni sono per lo più sballate. Proprio nel miglior momento di quelli di Scampia, arriva il primo errore grave del guardalinee che ferma La Rossa lanciato a porta per un fuorigioco inesistente. Verso il finale della prima parte di gioco, però, arriva la beffa: su una punizione discutibile assegnata dall’arbitro, il Rione Terra si porta in vantaggio. Nella circostanza doveroso il mea culpa della difesa ospite, che lascia libero Nasti (non altissimo) di colpire e insaccare di testa.

Il secondo tempo risulta invece più confuso e lento. Ci si aspetta che l’ODGS trovi la verve e la voglia di ribaltare il passivo, ma accade tutt’altro. Molti errori nel mezzo e da uno di questi nasce il secondo gol del Rione Terra: Sbrescia perde palla e con un’altra ripartenza i padroni di casa infilano la difesa biancoblu. Di Sarra non ci sta, vede i suoi crollati e prova ad inserire forze fresche ed il primo ad entrare e il Principe Angiolino. Da l√¨, l’ODGS sembra ritrovare fiato ma la partita si incattivisce notevolmente. Manca un rosso per il Rione Terra, precisamente a Carnevale che già ammonito ferma irregolarmente un contropiede ma l’arbitro sorvola, scaldando gli animi in campo. Si registra anche una piccola rissa in campo che culmina con un’espulsione per parte: escono anzitempo Peluso Mario per l’ODGS (doppio giallo) e Riccio per il Rione Terra. Come se non bastasse, per i guanelliani arriva anche il colpo del k.o. con la rete di Lanuto viziata da una posizione dubbia di un suo compagno. Angiolino prova a riaprirla con una girata potente e spettacolare di sinistro spalle alla porta, ma il Rione Terra poco dopo firma il definitivo 4-1 con la doppietta di Nasti, ancora di testa su azione da fermo con la difesa biancoblu ancora colpevole.

A fine gara non poteva mancare il commento di mister Max Di Sarra, che analizza cos√¨ la gara: Siamo scesi in campo con una grandissima grinta, abbiamo fatto un primo tempo superlativo. Abbiamo, però, sbagliato sulle palle da fermo quando in allenamento proviamo tanto queste cose. Errori di marcatura e purtroppo qualche calo psicologico di troppo. Bisogna essere cattivi sotto rete e fare gol negli episodi importanti, non si può essere solo bravi sul piano del gioco, dobbiamo segnare per vincere le partite. L’approccio nel secondo tempo è l’opposto di quello che mi aspettavo. Dobbiamo tornare a lavorare e ripartire da questo risultato, capire i nostri errori e rimediare. Rialziamo la testa, possiamo rimetterci tranquillamente in carreggiata..

Anche l’allenatore di casa, Giuseppe Perna, fa il punto sul match: Non mi aspettavo questo inizio di gara, Non sono assolutamente contento della prestazione dei miei, volevo che fossero loro a fare il gioco. Invece, ci siamo ritrovati a giocare in contropiede. Approccio alla partita sbagliato, ma meriti anche al Don Guanella che ha dimostrato le sue grandi qualità. Tra le loro fila mi sono piaciuti soprattutto La Rossa, che ci ha messo in difficoltà tantissimo, e Angiolino, che conosco bene avendoci giocato insieme e che nonostante l’età fa la differenza e ha fatto un grandissimo gol. A cosa puntiamo? Ora siamo ben piazzati in classifica, ma andiamo di partita in partita e vedremo quello che arriverà. Il Don Guanella? Penso che possano meritare una posizione medio-alta in questo torneo..

Promozione – Girone B

5^ giornata – Sabato 8 ottobre Рore 15.30 РStadio Domenico Conte, Pozzuoli (NA)

Rione Terra – Oratorio Don Guanella Scampia 4-1

Reti: Nasti 41′, Di Roberto 52′, Lanuto 75′, Nasti 90′ (Rione Terra); Angiolino 85′ (ODGS).

Ammonizioni: Nasti, Barretta, Carnevale, Di Roberto (Rione Terra); Fioravante, Loasses, Cirillo (ODGS).

Espulsioni: Peluso M. (ODGS) doppia ammonizione; Riccio (Rione Terra) per rissa.

Rione Terra: Romano, De Luca, Barretta (48′ Carandente), Riccio, Stellato, D’Oriano, Carnevale, Lanuto, Di Roberto (70′ De Felice), Nasti, Del Giudice (77′ Di Costanzo). A disposizione: D’Aniello, Blasio, Visone, Della Monica. Allenatore: Giuseppe Perna

Oratorio Don Guanella Scampia: Iorio, Riccio, Fioravante (85′ Scarpellini), Cirillo, Loasses, D’Auria, La Rossa, Peluso M., Sorrentino (70′ Torinelli), Sbrescia, Sacco (62′ Angiolino). A disposizione: Peluso G., Gaudino, Galiano, Bianco. Allenatore: Massimiliano Di Sarra.

Terna arbitrale:

Arbitro: Ferdinando Esposito (Caserta)
1° assistente: Domenico Piscitelli (Caserta)
2° assistente: Antonio Verlezza (Caserta)

Luigi Ippolito, Addetto Stampa ODGS

Condividi