ODG Scampia. Severa sconfitta nel derby con la Neapolis

La Neapolis si aggiudica lo scontro di basso vertice contro l’Oratorio Don Guanella Scampia. Netto 5-1 dei ragazzi allenati da De Carlo ai danni di quelli di mister Di Sarra. Primo tempo molto equilibrato. Iniziano meglio i guanelliani, che dominano la gara per i primi venti minuti. Tante le occasioni verso la porta difesa da De Simone, senza però trovare la via del gol. Episodio dubbio nell’area dei gialloblu, vistosa trattenuta ai danni di Belsito non sanzionata col penalty dall’arbitro. Alla prima vera occasione, i locali passano: schema su punizione che l’ODGS non legge bene; Mollo insacca a due passi, forse in posizione di fuorigioco. Il team di Scampia pareggia negli ultimi minuti: stavolta Mazzola concede il rigore per un’altra trattenuta nella sedici metri; dal dischetto Aliano non fallisce e riporta il match in parità.

Nella ripresa, però, una delle due compagini sembra essere rimasta negli spogliatoi. Infatti, in soli sette minuti, la Neapolis fa sua la gara. Catena prima firma il 2-1 con un bel pallonetto col ginocchio, poi Ferraro di vol√©e approfitta di un disimpegno errato da parte di Maggio, infine lo stesso catena firma la doppietta personale con un bel colpo di testa su assist del suo capitano. Chiude definitivamente i giochi il grande assolo con tiro ad incrociare di Rosbino.

TABELLINO DI GARA:

Neapolis: De Simone, Vetrone, Fiore, Aveta, Cerqua, Mollo, Scuotto, Fiorillo, Catena, Ferraro, Rosbino. Allenatore: De Carlo.

ODGS: Testa, Maggio, La Rossa, Landieri (50′ Fusco), Belsito, Gaudino (83′ Sbrescia F.), Nota (84′ Aveta), Crispino, Ruggiero, Sbrescia G. (61′ Cirillo), Aliano (77′ Sanseverino). A disposizione: Iorio, Provitola. Allenatore: Di Sarra.

Reti: 27′ Mollo (N); 38′ (R) Aliano (ODGS); 49′ e 56′ Catena, 53′ Ferraro, 70′ Rosbino (N).

Ammonizioni: Vetrone, Aveta (N); Gaudino, Cirillo, Fusco, Aveta (ODGS).

Terna arbitrale: Gennaro Mazzola di Napoli;

1° Assistente Stefano Borriello di Ercolano;

2° Assistente Andrea Fortunato di Frattamaggiore.

Condividi