Nola 1925. Rinnovato lo staff medico, Nappi: “Prefezioniamo la nostra organizzazione”

Il Nola piazza il primo colpo del 2022 ma fuori dal rettangolo di gioco. Il progetto di rinascita bianconera comporterà, infatti, il miglioramento e l’ammodernamento di ogni ingranaggio societario. Per garantire il benessere dell’atleta, il Nola 1925 ha costruito attorno alla rosa una nuova squadra medica completa di un Medico Sportivo costantemente a disposizione degli atleti, un team di fisioterapisti, un nutrizionista, uno psicologo, in caso di necessità, e una struttura riabilitativa all’avanguardia. Ufficiale, a tal proposito, il ritorno dei fisioterapisti nolani Maurizio e Luca Iorio che seguiranno quotidianamente allenamenti e partite dei bianconeri.

Una scelta volta al futuro, inedita per il settore dilettantistico, per consentire agli atleti di lavorare con serenità circondati da professionisti del settore per migliorarne performance e potenzialità.

Nappi presidente Nola

Nappi presidente Nola

“Per far funzionare un progetto che si rilevi efficace, è necessario che tutti i tasselli siano posizionati al posto giusto – ha dichiarato un entusiasta presidente, Luigi Nappi – La scelta di operare sull’area sanitaria è fondamentale per una società che vuole far bene non solo oggi ma anche in futuro. I risultati passano dalla ottima forma dei calciatori e questa passa anche e soprattutto da una gestione medica-sanitaria impeccabile. Crediamo di poter dare un buon esempio di gestione all’interno della categoria. È solo una delle azioni che questa società ha messo in atto nell’orbita di un progetto più ampio ed ambizioso. L’obiettivo principale è mantenere la categoria, per poi ripartire con più entusiasmo continuando con la nostra programmazione. Io ci credo. Noi ci crediamo”.