Nola 1925. In campo per il battesimo di Condemi, a Bitonto per la svolta

Dopo le dimissioni di Antonio De Stefano e l’arrivo di Carmelo Condemi, è tempo di tornare in campo per il Nola. Battesimo di fuoco per il tecnico reggino che è chiamato ad una vera impresa.  I bruniamo sono attesi a Bitonto.

La corazzata, capolista è reduce dalla vittoria si misura contro il San Giorgio. Per il Nola si tratta della prima trasferta della nuova gestione. Una partita non semplice proprio per le forze in campo.

Non un match da testa coda, ma certamente una gara che mette in un testa a testa due formazioni quasi agli antipodi. Il Nola, comunque arriva dal pareggio contro il Lavello. Un risultato difficile da decifrare: una squadra ostica ma in un momento davvero complicato.

Focalizzando l’attenzione sul Nola è tempo di pensare a cosa bisogna aspettarsi di vedere sul campo del Bitonto. Il modulo di Carmelo Condemi non si discosta molto da quello di De Stefano, che ha presentato il suo starting XI con un 3-4-3 molto propositivo.

Da questo si può dedurre che non ci saranno stravolgimenti in casa gigliata, Una svolta che si aspetta è quella dal punto di vista morale e motivazionale. Condemi comunque parla chiaro: ci vuole tempo per riassestare il tutto. Lo ammette nella conferenza stampa pre-match contro i neroverdi. Nella stessa non nasconde un po’ di amarezza per un battesimo di fuoco come quello contro la capolista.

DICHIARAZIONI DI CARMELO CONDEMI – NOLA