Neapolis. Pari e patta contro il San Pietro Napoli

NAPOLI | Finisce in pareggio il derby cittadino della diciottesima giornata del girone B di Promozione tra i locali del S. Pietro Napoli e gli ospiti del Neapolis. Un derby tanto combattuto sul campo quanto corretto con fair play ed accoglienza da parte del club gialloverde nei confronti della società cara alla famiglia La Peccerella, degna di essere evidenziata nel post gara dal capitano grigio-oro Pasquale Ferraro che ci tiene nel ringraziare pubblicamente la società locale per l’ottima accoglienza ricevuta. Dicevamo di una sfida bella da vedere, con diversi capovolgimenti di fronte e con diverse giocate di buon livello. Vanno in vantaggio i gialloverdi dopo solo quattro giri di lancette dal fischio d’inizio dell’arbitro il signor Matteo della sezione di Sala Consilina. Mellone taglia tutta la difesa ospite con un rapido contropiede e con un diagonale preciso batte De Simone in uscita. La reazione ospite è immediata. Al 7′ sugli schemi di un calcio piazzato Fiore serve Ferraro sull’out di destra e con un pericoloso diagonale colpisce l’esterno della rete. Al 15′ punizione pericolosa di Siciliano, De Simone è attento bloccando la conclusione. Fase centrale della prima frazione di gioco priva di sussulti, fino al 37′ quando Siciliano con un cross delizioso serve sulla testa di Sica un bel pallone. L’ariete gialloverde spedisce a lato. Al 41′ fallo di mano in area di Fiore: ammonizione e tiro dagli undici metri per i locali. Siciliano fallisce il rigore calciando alto sulla trasferta. La legge non scritta del calcio è spietata. Gol mangiato, gol subito. Allo scadere del primo tempo rigore questa volta per i grigio-oro con Ferraro che si dimostra freddo e preciso: sfera da un alto, portiere in tuffo sull’altro e la gara si fissa sull’1-1. La ripresa è emozionante e con diversi sussulti. Al 56′ girata di Sica in area di rigore, sfera alta sulla traversa. Al 59′ Catena in contropiede si rende pericoloso con un diagonale di poco a lato. Un giro di lancette ancora i ragazzi di mister De Carlo pericolosi con Ferraro che serve Catena che con un gran tiro sfiora l’incrocio dei pali, toccando la rete esterna. Al 72′ secondo penalty accordato ai locali per fallo di Fiorillo su Siciliano. Questa volta si presenta Infantozzi sul dischetto la conclusione prende la traversa per poi uscire sul fondo. Al 76′ è l’eterno Ferraro a provarci dalla distanza, gran tiro che si stampa sulla traversa. All’85’ dagli sviluppi di un calcio d’angolo è Fiorillo appostato sul secondo palo a colpire bene di testa con la sfera che si perde di poco a lato. Un minuto dopo ancora Neapolis vicino al raddoppio: Scuotto dalla distanza fa partire un bolide che sfiora l’incrocio dei pali. All’88’ è la volta di Bifaro per i locali, De Simone è attento e blocca la conclusione. Un minuto dopo è Lucarelli che si rende pericoloso con un colpo di testa che sfiora la traversa. A fine gara dopo una gara combattuta tra le contendenti è bene evidenziare il clima di fair play tra i calciatori in campo, spot per il calcio campano.

PIETRO NAPOLI 1-1 NEAPOLIS CS

[S. Pietro a Patierno / Napoli, 20-01-2018 | Comunale | ore 14,30]

PIETRO NAPOLI: Fusco, Carandente, Prato, Manna, De Robbio, Dommarco (63′ Lucarelli), Monaco, Siciliano, Sica, Infantozzi (80′ Bifaro), Mellone (69′ Iannone).

A disposizione: D’Auria, Giacco, Arcella, Galiero.

Allenatore: F. Montanino.

NEAPOLIS CS: De Simone, Guerra (28′ Ventrone), Romano (19′ Catena), Aveta, Cerqua, Mollo, Scuotto, Fiorillo, Fiore, Ferraro, Rosbino (61′ Coppola, 91′ Minichini).

A disposizione: Giuliani, Ferro, Murolo.

Allenatore: De Carlo.

ARBITRO: Matteo (Sala Consilina).

ASSISTENTI: Russo (Nola) e Chianese (Napoli).

RETI: 4′ Mellone (S) ; 45′ (rigore) Ferraro (N).

NOTE: spettatori 100 circa ; angoli 4-2 ; ammoniti Manna, De Robbio, Dommarco, Monaco (S), Aveta, Cerqua, Mollo, Fiorillo, Fiore (N).

L’addetto stampa ASD CS Neapolis

Dott. Chrystian Calvelli

Condividi