Nazionale. Bargnani: “Agli europei conterà la chimica, non il singolo”

”La chimica fara’ la differenza, non il singolo”. Andrea Bargnani e’ pronto a dare il suo contributo all’Italbasket che a settembre, in Slovenia, sara’ impegnata agli Europei. ”Dal 2007 la Nazionale non ha ottenuto grandi risultati a prescindere dai giocatori. Non sara’ il singolo a fare la differenza, sara’ la chimica”, dice il lungo dei Toronto Raptors, ai microfoni di Sky Sport, nella giornata dedicata alle visite mediche all’Acqua Acetosa. Bargnani ha vissuto la peggior stagione della carriera Nba: l’annata si e’ chiusa in netto anticipo per problemi al gomito e al polso. ”E’ stata una stagione segnata dagli infortuni, mi sto allenando a pieno ritmo da un paio di mesi. Negli ultimi anni la Nazionale non e’ stata fortunatissima, se pensiamo ai problemi fisici”, dice il romano. ”Il gruppo c’e’, sara’ importante la chimica che si creera’ nel ritiro di Folgaria e poi nei vari tornei di preparazione. Dovremo correre tanto e giocare in contropiede. L’Europeo e’ il torneo piu’ difficile che c’e’, non si sono squadre materasso, non si puo’ pensare di vincere una partita di 20”, aggiunge Bargnani, che per ora non pensa al proprio futuro nella Nba. L’azzurro pare destinato ad essere ceduto dai Raptors. ”Il mio futuro non dipende da me, ci sono state tante voci e non posso far finta di nulla. Ma non posso fasciarmi la testa aspettando che succeda qualcosa…”, dice. ”Posso preoccuparmi solo di cio’ che posso controllare, mi concentro quindi sulla mia condizione fisica e sulla mia forma. Mi alleno per tornare al 100% il piu’ presto possibile”.(Agi)