Napoli-Spazia 0-1. Jesus rovina il Natale degli azzurri, KO al Maradona

Un piccolo passo indietro per il Napoli, che dopo la vittoria del Meazza contro il Milan, cade tra le mura amiche dello stadio Diego Armando Maradona, contro lo Spezia, nell’ultima gara del 2021. Decisiva l’autore di Juan Jesus nel corso della prima frazione di gioco. La squadra di Spalletti reagisce nella ripresa, ma non riesce a trovare la rete del pareggio.

IL REGALO DI JESUS – Fin dalla prime battute il canovaccio tattico della gara è ben definito, il Napoli attacca mentre lo Spezia difende con ordine. Attraverso il palleggio, gli uomini di Luciano Spalletti provano a farsi spazio tra le maglie spezzine. Nel primo quarto d’ora di gioco non arriva nemmeno un tiro nello specchio, con il risultato che resta in equilibrio. Il match entra in una fase di stallo, con i partenopei che cercano di costruire, ma con poco ordine, diversamente i liguri provano a pungere sulle ripartenze. Politano si mette in proprio ma la mira è leggermente imprecisa. I padroni di casa provano a sfruttare le corsie esterne, per poter aprire la difesa avversaria, nel tentativo di creare gli spazi giusti. Mertens e compagni spingono verso la porta difesa Provedel, il belga tenta il colpo da fuori area, ma la conclusione termina sul fondo. Alla prima vera occasione della partita, gli uomini di Thiago Motta passano in vantaggio. Calcio di punizione battuto da Bastoni, la palla arriva a Juan Juesus che devia clamorosamente nella sua porta, senza lasciare scampo ad Ospina. Reagisce bene la squadra partenopea, ma non riesce a raggiungere il pareggio nei minuti restati della prima frazione di gioco. Infatti, le squadre vanno all’intervallo con lo Spezia avanti di una rete al Maradona. Ma prima del doppio fischio, arriva l’ammonizione per Mario Rui, che lo terrà fuori dalla sfida contro la Juventus, dopo la sosta natalizia.

NON BASTA LA REAZIONE – Cambio tattico ad inizio ripresa, Mertens che non ritorna dagli spogliatoi, al suo posto entra Petagna per dare maggiore fisicità al gioco e profondità alla manovra. Gli uomini di Spalletti spingono per il pareggio e lo sfiorano con Lozano, che non riesce a trovare la giusta coordinazione per battere Provedel. Il messicano si ripete poco dopo, centrando la rete, che però viene annulla per fuorigioco di Politano. Anche Petagna trova la rete, ma viene annullata per fallo in attacco dell’ex Spal. Cresce il Napoli, i ritmi si alzano e le squadre iniziano ad allungarsi e si creano spazi. Ben presto le squadre si ricompattano, mentre i partenopei inseguono con ostinazione il pareggio, distante solo una rete. Esce Zielinski per fare spazio ad Ounas, mentre i bianconeri non cambiano ancora gli effettivi in campo. A circa dieci minuti dalla fine il risultato premia ancora i liguri, quindi Spalletti inserisce anche Elmas per Lobotka, sperando nel momento positivo del macedone. Un Napoli più energico, ma con meno qualità, quello che si vede nelle battute finali della sfida. Gli azzurri cercando anche con la forza dei nervi di raggiungere il disperato pareggio, per non chiudere l’anno con una sconfitta. Nel finale di partita non si arresta il forcing del Napoli, Anguissa prova il colpo da lontano ma Provedel si oppone con un grande intervento. A tempo quasi scaduto Elmas colpisce la traversa di testa. Questo è l’ultimo squillo della partita, che termina con il KO del Napoli e i festeggiamenti dello Spezia.

TABELLINO DI GARA
SSC NAPOLI – SPEZIA CALCIO: 0-1

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui (86′ Ghoulam); Lobotka (78′ Elmas), Anguissa; Politano (86′ Demme), Zielinski (70′ Ounas), Lozano; Mertens (46′ Petagna).  A disposizione: Meret, Marfella, Malcuit, Zanoli. Allenatore: Luciano Spalletti

Spezia (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Maggiore, Kiwior, Bastoni, Reca; Agudelo (94′ Colley), Manaj. A disposizione: Zoet, Zovko, Kovalenko, Hristov, Nzola, Ferrer, Antiste, Sher, Nguiamba, Bertola. Allenatore: Thiago Motta.

marcatori: 38′ aut. Juan Jesus (N)

ammoniti: Maggiore (S), Mario Rui (N), Kiwior (S), Manaj (S), Thiago Motta (S), Petagna (N)
espulsi: //
angoli: 10-5
recuperi: 2’pt, 7’st

direttore di gara: Massimi
assistenti: Bottegoni e Lombardo
IV uomo: Fourneau
VAR e AVAR: Pairetto e Ranghetti

ph credit: Ansa.it