Napoli. Spalletti: “A Salerno senza Kvara, sarà gara dura”

“Momento storico importante, tutti lo so e figuriamoci i nostri tifosi. Dobbiamo comportarci in un certo modo. Se si prende il calcio per fare casino, bisogna subire delle conseguenze. Certo fa male non avere i nostri tifosi in trasferta, sono importantissimi. Sembra che conti altro e non il sostegno alla squadra. Giusta punizione? Non lo so, non conosco le regole”.  – Così Spalletti ha esposto il suo pensiero sui due mesi di stop alle trasferte dei tifosi del Napoli.

Il tecnico ha proseguito parlando della Coppa Italia in vista di Salerno: “Non ci ha fatto piacere uscire. Non ci sono strascichi, mi aspetto una reazione giusta da parte della squadra. Saremo impegnati su di un campo difficile, ma non vediamo l’ora di giocare”.

Kvaratskhelia assente: “Non parte, resterà a casa. Non ha più la febbre, ma stanotte è stato male e il medico gli ha dovuto dare dei farmaci per i sintomi”.

Su Osimhen: “Un bravo ragazzo e una bella persona, avrà un grande futuro. Sa reagire bene, ha fatto passi avanti. Un ragazzo intelligente, questo è fondamentale”.

Tornando alla Salernitana: “Mi fa piacere ritrovare Nicola, lo stimo. Sarà una partita con duemila difficoltà, una gara dura”.