Napoli. Soluzione asiatica per l’attacco: primo iraniano all’ombra del Vesuvio?

Il Napoli oltre che per la difesa, sta sondando il terreno anche costruire l’attacco che verrà in seguito alla sessione estiva di calcio mercato. Quasi certamente ci saranno gli addii di Callejon e Milik, ma Cristiano Giuntoli si sta adoperando per trovare i rispettivi sostituti. Tra i tanti nomi messi nella wish list (LEGGI QUI) c’è anche quello di Sardar Azmoun.

Attualmente in forze allo Zenit San Pietroburgo è un attaccante classe ’95 di nazionalità iraniana. Il calciatore, che ha coltivato la sua carriera per lo più proprio in terra russa può giocare sia come prima che come seconda punta. La tentazione di prelevarlo è tanta da parte di Giuntoli e il suo entourage, anche perchè è un classe ’95 che potrebbe nuova linfa nel reparto avanzato. Non si tratta, però, di una scommessa. A ben guardare i  numeri, l’iraniano avrebbe un buon feeling con la porta. Allo Zenit ha siglato 14 gol in 29 partite, tra campionato, Champions, Coppa di Russia e Supercoppa, e regalato 7 assist.

In caso di arrivo in quel di Napoli, Azmoun sarebbe il primo iraniano nella storia del club partenopeo. Attualmente il suo valore di mercato si aggira intorno ai 18 milioni. In ogni caso, il profilo del classe ’95 sembrerebbe un’ipotesi da conservare in caso di fallimento delle altre possibilità.