Napoli-Roma. Azzurri a caccia di una vittoria che manca da sei anni: i precedenti

Tornare a vincere. È questo l’imperativo categorico in casa Napoli. Dopo la brutta sconfitta per 2-0 incassata nella trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, la squadra di mister Gennaro Gattuso è pronta a riprendere la propria marcia per mantenersi quantomeno in zona Europa.

Gli azzurri, vincitori della Coppa Italia e quindi già sicuri di partecipare alla prossima edizione dell’Europa League, andranno a caccia dei tre punti contro la Roma di Fonseca che potrebbero valere l’aggancio alla quinta posizione presidiata proprio dai capitolini. I partenopei, attualmente sesti con 45 punti, ospiteranno i giallorossi domani sera allo stadio San Paolo per la 30esima giornata di Serie A (ore 21:45). La Roma, quinta con 48 punti, arriva alla gara all’ombra del Vesuvio con una grande fame di rivalsa dopo essere uscita con 0 punti dai match con Milan e Udinese.

Quella che andrà in scena domani sarà la 146esima sfida in Serie A tra Napoli e Roma, l’edizione numero 73 in casa azzurra. Il bilancio dei 72 precedenti disputati al San Paolo sono di: 31 vittorie azzurre, 22 pareggi e 19 successi giallorossi. I partenopei non battono la Roma a Fuorigrotta da 6 anni. Infatti, l’ultima vittoria del Napoli in Serie A contro i capitolini risale al 1 novembre 2014. In quel match, gli azzurri si imposero sulla Roma di Garcia per 2-0. A firmare la vittoria dei partenopei, allora allenato da Rafa Benítez, furono Gonzalo Higuain e Jose Callejon. Per l’ultimo pareggio, invece, bisogna tornare alla scorsa stagione, ovvero, al 28 ottobre 2018. In quell’occasione il match tra azzurri di Carlo Ancelotti e giallorossi di Eusebio Di Francesco si concluse sull’1-1. Ad andare in gol furono El Shaarawy e Mertens.  Mentre l’ultima sconfitta  è datata 3 marzo 2018. In quel frangente, i giallorossi di Di Francesco portarono a casa il match mettendo ko i partenopei con un pirotecnico 4-2, maturato grazie alla doppietta di Dzeko e alle reti di Under e Perotti. Non servirono a nulla i gol azzurri messi a segno da Insigne e Mertens.

 

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi