Napoli-Lazio 5-2. Insigne incanta, Politano super: le pagelle degli azzurri

Prova del nove superata per il Napoli di mister Gennaro Gattuso. Dopo il pari contro la capolista Inter, gli azzurri si impongono in casa con la Lazio. I partenopei si sono assicurati lo scontro diretto per la Champions League stendendo i biancocelesti con un sontuoso 5-2, firmato dalle reti di Insigne (doppietta), Politano, Mertens e Osimhen. Il Napoli, quinto in classifica, con questo successo ottenuto al ‘Maradona’ resta a -2 dalla zona Champions e quindi dalla Juventus (quarta), dimezzando le distanze dalla terza Atalanta e dal secondo Milan.

LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

MERET: sicuro tra i pali. Grazie all’ottimo lavoro della difesa, sono poche le volte che viene chiamato in causa. La parata di rilievo arriva nella ripresa, dove nega il gol a Milinkovic-Savic con un intervento prodigioso. Nulla ha potuto sulle reti di Immobile e Milinkovic-Savic. Voto: 6,5.

DI LORENZO: mantiene sempre alto il livello di attenzione. Dalle sue parti concede ben poco, mostrandosi sicuro e con le idee ben chiare. Voto: 6,5.

MANOLAS: semplicemente sontuoso. Deciso e puntale nei tempi di intervento. È lui a scaturire il calcio di rigore in favore dei partenopei, subendo fallo da Malinkovic Savic. Spende un giallo nella prima frazione che, visto lo stato di diffida, gli costerà un turno di squalifica. Voto: 7. DAL 71’ RRAHMANI: entra bene in gara. Da il suo contributo. Voto: 6.

KOULIBALY: giganteggia in difesa. Rende sicura la difesa con interventi che risultato più delle volte provvidenziale nell’economia del match. Preciso anche in fase di impostazione. L’unico errore lo commette nel rush finale, dove mantiene in gioco Immobile che va in gol. Voto: 6,5.

HYSAJ: spinge con costanza sul versante destro, creando un ottimo tandem con Insigne. Al contempo, mantiene fede ai compiti in fase difensiva. Sono poche le sue sbavature. Suo l’assist sul gol di Insigne. Voto: 6,5.

FABIAN RUIZ: sempre in gara. Fa da giusto collante tra difesa e centrocampo. Detta i tempi di gioco in modo egregio, dando alla mediana azzurra grande qualità. Risponde presente quando c’è da alzare i giri del motore. Voto: 6,5.

BAKAYOKO: il suo impatto alla gara è subito ottimo. Da al centrocampo azzurro tanta quantità. Cruciale il suo lavoro in fase di interdizione. Voto: 6,5. DALL’89’ LOBOTKA: SV.

ZIELINSKI: ha una marcia in più. Tra le linee procura diversi problemi alla difesa ospite con i suoi soliti dribbling da capogiro e accelerazioni improvvise. Anche con la Lazio si mette in mostra con giocate d’alta scuola. Una sua super giocata propizia la rete di Mertens.  Grazie alla palla servita al belga, stabilisce il suo record personale di assist in una singola stagione in Serie A (8). Voto: 7,5. DALL’82’ ELMAS: SV.

POLITANO: altra prestazione di buon livello. Semina il panico sul versante destro creando diversi problemi alla retroguardia biancoceleste. È suo il gol del raddoppio azzurro, dove fulmina Reina con un mancino chirurgico. Si mette in luce anche con anticipi e ripiegamenti degni di nota. Voto: 7,5. DAL 71’ LOZANO: il suo ingresso da maggiore vivacità all’attacco azzurro. È suo l’assist che scaturisce il gol di Osimhen. Voto: 6,5.

MERTENS: prestazione convincente. Gioca diverse volte di sponda, risultando a dir poco determinante. C’è il suo zampino sulla rete di Politano. Nella seconda frazione trova il gol 102 in massima serie con la maglia azzurra, agganciando la leggenda Vojak in testa alla classifica dei capocannonieri partenopei di Serie A. Voto: 7. DAL 72’ OSIMHEN: ottimo il suo impatto. Nel finale di gara sigla la rete del 5-2 con un gol da rapace d’aria. Voto: 6,5.

INSIGNE: prova di spessore per lui. Il capitano conferma il grande stato di grazia con l’ennesima prestazione di spessore. Sblocca il match dal dischetto spiazzando senza problemi l’ex compagno squadra Reina. Il gol del 2-0 nasce da un suo spunto. Nella ripresa trova la doppietta con un suo marchio di fabbrica, il tiro a giro. Nessun giocatore ha segnato più doppiette casalinghe di lui, in questo campionato: tre, al pari di Lukaku, Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo. Voto: 8.

GATTUSO: la squadra entra in campo con la giusta mentalità. I suoi anche con la Lazio confermano grande intraprendenza, mostrandosi micidiali in avanti. Voto: 7.

Nunzio Marrazzo