Napoli Femminile-Fiorentina Femminile 2-5. Manita viola, partenopee vittime degli errori

Doveva essere la gara del riscatto, dopo il KO all’esordio contro la Pink Bari, ma sulla strada del Napoli Femminile si è parata la Fiorentina. Le partenopee aprono i conti con Errico, ma poi due fatali errori portano in vantaggio le viola, che nella ripresa travolgono le ragazze di Marino, infliggendole una severissima manita.

ERRORI FATALI – Quanto impegno e grinta da parte del Napoli Femminile. Le ragazze di Marino entrano in campo col giusto piglio e dopo appena un minuto sfiorano la rete con Martinez. Da qui si innesca una gara dura, giocata a ritmi elevati. La Fiorentina fatica a costruire il proprio gioco, mentre le azzurre riescono a passare in vantaggio con Errico, che da calcio di punizione beneficia anche di un’incertezza della Ohrstrom e sblocca la partita in favore delle padroni di casa. Il garantito dura poco meno di un quarto d’ora, le viola riacciuffano il pareggio sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato, a marcare il tabellino è Sabatino, che in avvitamento supera l’estremo difensore, piazzata male lontano dai pali. La Mainguy  si rende ancora protagonista, in negativo, qualche minuto più tardi, quando Groff effettua un retropassaggio, ma il portiere e inspiegabilmente fuori dai pali e la frittata è fatta, la Fiorentina passa in vantaggio a pochi minuti dallo scadere.

NOTTE FONDA PARTENOPEA – Non è serata per la francese Mainguy, che subisce la terza rete, ancora fuori posizione, nata dalla scaltrezza della Sabatino, che batte velocemente un calcio di punizione per favorire Moscarello, la quale realizza il nuovo vantaggio viola. Crollano le azzurre quando arriva la quarta rete della Fiorentina, Sabatino dagli undici metri sentenzia Mainguy, che intuisce e tocca, ma non abbastanza bene per respingere la minaccia. Gara in discesa per le ragazze di Cincotta che firmano la quinta rete ancora con la Sabatino, che a fine partita porterà il pallone a casa. Le azzurre sono ancora vive e provano a reagire, Errico cerca la gloria personale e quindi la doppietta, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa, sulla ribattuta si fionda come un rapace Deppy Chatzinikolaou, che accorcia le distanze. La rete sembrava poter ravvivare il match, ma non è andata così, il Napoli prova a rialzare la testa, ma le viola restano in pieno controllo de risultato, riuscendo a conquistare la vittoria. Mastica amaro la squadra di Marino, che non riesce a conquistare neanche un punto nella seconda gara di campionato.

NAPOLI FEMMINILE-FIORENTINA FEMMINILE: 2-5 (1-2 pt)
Napoli Femminile (3-5-2):
Mainguy, Di Criscio (K), Cafferata, Chatzinikolaou, Hjohlman, Groff (46′ Dalton), Oliviero, Errico (86’ Beil), Huchet, Kubassova (62′ Risina), Martinez (67′ Nocchi). A disp.: Nencioni, Perez, Jansen, Capparelli, Goldoni. All.: Geppino Marino.

Fiorentina Femminile (4-3-1-2): Ohrstrom, Zanoli (83’ Cordia), Adami (K), Quinn, Thogersen, Vigilucci (83’ Clelland), Breitner, Mascarello (67′ Fusini), Neto, Sabatino, Bonetti (61′ Piemonte). A disp.: Schroffenegger, Tortelli, Ripamonti, Monnecchi, Baldi. All.: Antonio Cincotta.

reti: 19’ Errico (N), 32’,  45’ rig. e 58’ Sabatino (F), 42’ aut. Groff (N), 49’ Moscarello (F), 66’ Chatzinikolaou (N)

Arbitro: Claudio Petrella (Viterbo)

Assistenti: Di Maio, Abruzzese.

Ammoniti: Oliviero (N)

Espulsi:

Condividi