Napoli Dream Team. Delfine tutto cuore ma alla fine è 1-1

Nella prima giornata del girone di ritorno va in scena il match tra il Napoli Dream Team e Woman Calvizzano, formazione guidata dall’ex mister biancazzurro Pedone. Le due compagini si erano già affrontate,al campo Grillo, all’esordio in questa categoria sia per le ragazze di Mr. Battistelli che per le ospiti d’oggi, conclusosi sul 0-2 per il Napoli Dream Team. Sin dai primi minuti di gioco è la squadra di casa ad impostare la partita. La prima vera occasione arriva al 5‚Ä≤ minuto di gioco quando Panico, a tu per tu con il portiere avversario, svirgola il pallone. Dopo solo 3 giri di lancette arriva il vantaggio; è Santoro che, con un gran tiro da fuori area, insacca il pallone nel sette. 1-0, è ammucchiata Dream Team. I primi 45‚Ä≤ continuano sulla stessa scia senza rilevanti occasioni. La partita è giocata prevalentemente a centrocampo, con ottimi fraseggi e un gran possesso palla per le ragazze di casa, che non riescono però a concretizzare. Le avversarie tentano di ripartire con le accelerazioni degli esterni o con lanci lunghi, non impensierendo però la difesa e l’estremo difensore.

Nella ripresa la storia non cambia ma l’inesperienza paga. Le ragazze, in divisa giallo-blu, non riescono a chiudere la partita nè nella prima frazione di gioco nè nei minuti iniziali della ripresa. Ne approfittano cos√¨ le avversarie che al 9‚Ä≤, trovano il goal del pareggio; la rete, messa a segno da Grasso, arriva da un calcio piazzato sul quale l’estremo difensore Carbone poteva forse far di meglio. √à festa per le avversarie. Il Dream Team non si arrende e cerca di tornare in vantaggio. Al 61′, Ragone colpisce la traversa con un tiro dalla gran distanza dopo un ottimo scambio a centrocampo. 10 minuti dopo l’occasione arriva sui piedi di Naso, che sfrutta al meglio un fuorigioco sbagliato, ma è un altro legno ad impedire la gioia al numero 18 e alle sue compagne. Le avversarie sono sempre più rinchiuse nella loro metà campo e ad anche fortunate per l’ennesimo traversa colpita da Santoro al 75‚Ä≤. I mister di casa cercano di cambiare qualcosa inserendo Mele per Guglielmini, Cremona per Panico e Giordano per l’infortunata Ragone; ma la situazione non cambia. √à il Dream Team a cercare il goal che non arriva in nessun modo, l’ultima occasione capita sui piedi di Illiano, subentrata al capitano Carannante, al 93‚Ä≤ che però tira la sfera nelle braccia del portiere avversario. La partita si conclude sul risultato di 1-1. Sicuramente una grande partita disputata dalle ragazze di Mr. Battistelli e Di Paolo che impostano il loro gioco ma che non riescono a guadagnare i 3 punti.

Interviene ai nostri microfoni l’autrice del goal Alice Santoro: Prima di entrare in campo ci siamo messe in cerchio e ci siamo abbracciate, tutte, nessuna esclusa. Ci siamo promesse che qualsiasi cosa fosse accaduta non avremmo mollato un centimetro e che ognuna di noi avrebbe combattuto per la propria compagna, e cos√¨ è stato. Il cuore nelle scarpe ci siamo dette ed è proprio col cuore che abbiamo combattuto. La sfortuna (un palo e due traverse), l’inesperienza, la foga purtroppo non ci ha aiutate, ma sono contenta oltre che per il goal, che dedico Valeria Naso, per la MIA squadra, per l’abbraccio, per l’amore che queste ragazze ci mettono sempre. Non si molla un centimetro e si sfonda il muro, sempre.

Condividi