Napoli-Benevento 2-0. Reti di Mertens e Politano, sanniti in ombra: il derby è azzurro

Il primo derby del Diego Armando Maradona si tinge d’azzurro. Il Napoli ritrova la vittoria e il sorriso superando con un risultato all’inglese il Benevento. Decisive le reti di Mertens nel primo tempo e di Politano nella ripresa. La squadra di Gattuso rilancia le sue velleità di qualifacazione in Champions League, mentre i sanniti buttano via un’occasione importante per prendere ulteriori distanze dalla zona retrocessione.

BENTORNATO DRIES – Novità di formazione per il Napoli, si rivedono Ghoulam e Mertens dal primo minuto, mentre per il Benevento Schiattarella stringe i denti per essere della sfida. Buon primo tempo per gli azzurri, che fin dalle battute iniziali provano a fare la partita. Preme sull’acceleratore la squadra di Gattuso, prova a creare spazi nella difesa sannita, che con attenzione e concentrazione respinge le offensive degli avversari. Il diktat della gara è questo, i patenopei provano a costruire gioco e i giallorossi difendono col coltello tra i denti. Il risultato resta bloccato sul pareggio e Mertens prova il gol da cineteca ma Montipò si salva in angolo. Trascorsa la mezz’ora il risultato cambia in favore del Napoli, quando Ghoulam crossa basso al centro colpendo Insigne, il tocco favorisce Mertens che porta in vantaggio i partenopei e mette a segno la 131esima rete in maglia azzurra. I padroni di casa trovano anche il raddoppio con una deliziosa conclusione di Zielinski, ma Insigne in posizione di fuori gioco vanifica tutto. Si resta sul minimo vantaggio e il Benevento finalmente reagisce facendosi vedere dalle parti di Meret, conquistando solo calci d’angolo e rimesse. La prima frazione di gioco si chiude con il Napoli avanti con merito sulla formazione sannita, seppur con un punteggio di misura.

IL DERBY SI TINGE D’AZZURRO – Ad inizio ripresa D’Angelo tira fuori dalla sfida un malconcio Schiattarella, al suo posto l’ex Roberto Insigne. Una gara diversa rispetto a quella dei primi 45 minuti, il Benevento sposta il baricentro e cerca di inseguire il pareggio. Il Napoli gestisce bene il vantaggio e risponde colpo su colpo, senza rischiare troppo in fase difensiva. Derby più vivo, si gioca tanto e su buoni ritmi. Insigne e compagni trovano la rete del raddoppio quando è oltreppassata l’ora di gioco. Tutto nasce da un cross del capitano degli azzurri, che colpisce Di Lorenzo, ma Politano è nella traiettoria e la palla carambola in rete alle spalle di Montipò. Sotto di due reti si fa duro il cammino dei sanniti che però provano comunque a rientrare in partita, anche se con idee poco chiare e un possesso palla confusionario. Il tempo scorre via velocemente, il Napoli vede legittimare il vantaggio col passare del tempo, ma resta in dieci. Il già ammonito Koulibaly prende il suo secondo giallo e va sotto la doccia anzitempo, lasciando i suoi compagni in inferiorità numerica. Il Benevento passa quindi ad un assetto tattico più offensivo, un 4-2-4 varato con l’ingresso della punta Moncini. Il risultato però non cambia, gli azzurri difendono bene il vantaggio e portano a casa i tre punti, aggiudicandosi il derby.

TABELLINO DI GARA
SSC NAPOLI – BENEVENTO CALCIO: 2-0 (1-0 pt)

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Fabian, Bakayoko; Politano, Zielinski (82′ Maksimovic), Insigne L., Mertens (82′ Elmas). A disposizione: Ospina, Contini, Zedadka, Hysaj, Mario Rui, Labriola, Lobotka, Demme, D’Agostino, Cioffi. Allenatore: Gennaro Gattuso

Benevento (4-3-2-1): Montipo; Depaoli, Tuia, Barba, Foulon (65′ Letizia); Viola, Schiattarella (46′ Insigne R.), Hetemaj; Ionita (83′ Moncini), Caprari (65′ Sau); Lapadula (70′ Gaich). A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Dabo, Pastina, Tello, Di Serio. Allenatore: Filippo Inzaghi (squalificato)

direttore di gara: il signor Rosario Abisso della sezione di Molfetta
assistenti: i signori Mauro Galletto della sezione di Rovigo e Niccolo Pagliardini della sezione di Arezzo
IV ufficiale: il signor Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata
VAR: il signor Paolo Valeri della sezione di Roma 2
AVAR: il signor Alessandro Giallantini della sezione di Roma 2

marcatori: 34′ Mertens (N), 66′ Politano (N)

ammoniti: Koulibaly (N), Di Lorenzo (N), Barba (B), Hetemaj (B)
espulsi: Koulibaly (N)
angoli: 8-2
recuperi: 1’pt, 4’st
note: Maurzio D’Angelo (B) in pachina al posto dello squalificato Inzaghi

PH CREDIT: ANSA