N. Marano- Succivo 60-43. Gli atellani non passano al Palamarano

Gli atellani non passano al Palamarano, nella terza giornata del girone A di Promozione e restano a due punti in classifica.
I padroni di casa si assicurano i due punti col risultato di 60-43 bissando così la vittoria dello scorso turno.
Sugli scudi Avallone G. e Pedemonte, in doppia cifra, mentre tra gli ospiti Buono fa registrare il miglior score con 14 punti.

Succivo arriva a Marano con Barbato M. assente dell’ultimo minuto e Laezza A. (alla prima convocazione stagionale) che ritrova la fascia di capitano e guida la squadra al posto del coach Barretta, indisponibile.
Nel primo quarto i napoletani mettono subito sul parquet tutto quello che possono e costruiscono il primo distacco con Avallone e Pedemonte (7 e 9 punti nel parziale). La zona disposta da Laezza viene facilmente attaccata grazie alla precisione degli esterni maranesi, che tra l’altro trovano pure un certo equilibrio difensivo.
Succivo mostra le solite pecche in fase realizzativa e tiene il proprio score sotto la doppia cifra nei primi dieci minuti.
Alla fine del primo quarto è già sotto 21-8.
Nel secondo ti aspetti la reazione, che arriva con Buono, trascinatore sotto le plance, ma non basta: le triple di Spina e De Simone tengono a galla i padroni di casa e conservano il vantaggio di sicurezza: +15 dopo nemmeno 20 minuti.

Al ritorno in campo dopo l’intervallo lungo, il Succivo che non ti aspetti.
Messi a posto i meccanismi difensivi, per oltre 7 minuti Marano non mette a segno che un solo punto su tiro libero di Avallone, e così Succivo ne approfitta rosicchiando man mano lo svantaggio accumulato.
Campolattano guadagna falli e canestri, Barbato V. e Costanzo regalano velocità e imprevedibilità all’azione succivese riuscendo cos√¨ ad aprire varchi per Buono e Acanfora che non perdonano.
Si arriva al -7 e la partita si riapre, complice la scarsa vena realizzativa di Marano fino ad allora impeccabile nel perimetro.
Ma è solo un fuoco di paglia, perchè nell’ultimo quarto si risveglia Avallone e con la complicità di De Liso riportano su Marano in pochi minuti.
Il colpo è di quelli da knock-out e stende le ultime velleità di 60-43 il finale di una partita certo non indimenticabile e che evidenzia ancora una volta i problemi di gioco di una squadra comunque giovane e che ha ancora ampi margini di crescita nella categoria.
Tutto lavoro per il coach Barretta.

Ufficio Stampa ASD Basket Succivo

Condividi