Monza-Salernitana 3-0. I brianzoli calano il tris, secondo ko di fila per i granata

Il 2022 della Salernitana si chiude con un’amara sconfitta. Dopo la sconfitta contro la Fiorentina, i granata di mister Davide Nicola vanno al tappeto anche in casa del Monza. I brianzoli, senza particolari affanni, si sono imposti con il punteggio di 3-0, maturato grazie ai gol di Carlos Augusto, Mota e Pessina. Un ko, il secondo consecutivo, che i granata incassano dopo una prestazione decisamente sottotono.

LA SALERNITANA NON SCENDE IN CAMPO. IL MONZA DOMINA

Il Monza di Palladino fa passare solo pochissimi minuti di gioco prima di mettere a ferro e fuoco la metà campo della Salernitana. In avvio, la formazione di casa fa capire subito le proprie intenzioni andando a caccia del gol prima con Ciurria e poi con Mota. Dopo i continui affondi, la squadra allenata da Palladino sblocca la gara con la rete da rapace d’aria di Carlos Augusto. L’attaccante, servito di tacco da Mota, batte Sepe con un sinistro sotto la traversa. Vantaggio che il Monza legittima trovando al 35’ il gol del raddoppio, propiziato da una mancata reazione all’1-0 dei granata ma anche da un errore difensivo della stessa formazione di Nicola. A siglare la rete del 2-0 è Mota che da ottima posizione trafigge Sepe senza problemi. Doppio vantaggio che il Monza gestisce con personalità fino al duplice fischio.

PESSINA ARCHIVIA LA PRATICA SALERNITANA SU RIGORE 

Nonostante l’ottimo avvio di ripresa della Salernitana, è il Monza a trovare la prima occasione del secondo tempo con una conclusione di sinistro di Colpani che si stampa sul palo. I brianzoli col passare dei minuti aumentano i giri del motore, mettendo nuovamente la formazione granata in grande affanno. Il Monza di Palladino nel rush finale del match archivia la pratica Salernitana calando il tris su calcio di rigore, maturato da un fallo in area di Candreva su Mota. A realizzare dagli undici metri è Pessina, freddo come il ghiaccio a tu per tu con Sepe. Nel finale di gara, la squadra di Palladino va alla ricerca del poker ma al triplice fischio il punteggio recita 3-0.

TABELLINO

MONZA-SALERNITANA 3-0 ( 2-0 pt)

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio; Marlon, Caldirola, Izzo; Ciurria (77’Birindelli), Rovella, Pessina, Carlos Augusto (84’ D’Alessandro); Colpani (66’ Ranocchia), Caprari (77’ Petagna); Mota Carvalho (84’ Vignato).

A disposizione: Cragno, Sorrentino, Donati, Machin, Barberis, Gytkjaer, Birindelli, Ranocchia, Antov, Petagna, Bondo, Carboni, D’Alessandro, Vignato. Allenatore: Palladino.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Bronn (46’ Valencia), Daniliuc, Pirola; Mazzocchi (61’ Candreva), Maggiore, Radovanovic, L. Coulibaly, Bradaric; Dia, Botheim (46’ Piatek).

A disposizione: Fiorillo, Micai, Fazio, Motoc, Sambia, Candreva, Bohinen, Capezzi, Iervolino, Kastanos, Vilhena, Bonazzoli, Piatek, Valencia. Allenatore: Nicola.

DIRETTORE DI GARA: Antonio Giua di Olbia

ASSISTENTI: Alessio Tolfo (sez. Pordenone) – Marco Ricci (sez. Firenze)

QUARTO UOMO: Giacomo Camplone (sez. Pescara)

VAR: Valerio Marini (sez. Roma 1) – Antonio Di Martino (sez. Teramo)

ESPULSIONI: Candreva (74’)

AMMONITI: Candreva (44’, 74’)

MARCATORI: Carlos Augusto (24’), Mota (35’), Pessina (75’)

RECUPERO: 1’ (pt), 3’ (st)