Mondragone. I leoni domiziani infiammano la piazza granata

Un quinto posto esibito con fierezza da tutto l’ambiente dopo la splendida prestazione collettiva nell’isola nel recupero infrasettimanale. L’undici di mister Coppola gira che è una meraviglia : Pasquale Riccio sta vivendo una stagione d’oro confermando il legame speciale col territorio domiziano. Settima stagione consecutiva per lui , un amore per la maglia granata indissolubile. Il Mondragone scala posizioni su posizioni in classifica con tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro partite.

L’ENTUSIASMO.
La dirigenza intera ha avuto il merito di coinvolgere tutta la cittadinanza con una risposta soddisfacente(campagna acquisti intorno alle 350 unità, la tribuna gremita sin dalla prima giornata).Un gruppo di giovani vogliosi di mettersi in mostra, nessuna stella o prima donna ma tanta buona volontà e lottare per l’agognato obiettivo salvezza. Lo scendere in campo pronti a tutto per sostenere i propri ideali. Questo il motto del giovane Mondragone pronto a lanciare la sfida al resto delle contendenti.

GLI OBIETTIVI.
Patti chiari dal primo giorno di ritiro. Squadra costruita per una salvezza tranquilla considerando le difficoltà del torneo. Nessun avversario sulla carta facile. L’Arzanese fanalino di coda tramite il suo allenatore Cipolletta ha annunciato in settimana l’imminente arrivo di tre calciatori per risalire la china. La difficoltà sta dietro l’angolo:bisogna sempre mantenere nervi ben saldi applaudendo il lavoro di tutto lo staff tecnico per un rendimento fin qui soddisfacente

IL DEBUTTO IN ECCELLENZA.
La vittoria di mercoled√¨ è di quelle da ricordare , un 0-3 pesantissimo in trasferta dal valore inestimabile .Mister Coppola è entrato sin da subito in sintonia con un ambiente che conosceva alla perfezione dopo l’esperienza della scorsa stagione. Ora non c’è da distrarsi:bisogna preparare al meglio un nuovo viaggio sull’isola destinazione Forio.Dopo 20 anni Mondragone riabbraccia una categoria di spessore . Venite al Conte per godervi lo spettacolo:questo lo splendido spot lanciato dai domiziani. Avversari accolti sempre con grandissimo fair play e splendida accoglienza. Successo con l’Ercolano, ripetuto con le dirigenze di Virtus Volla e San Giorgio 1926.Con l’entusiasmo dilagante e voglia di far bene, nessun avversario può essere precluso.

LA ROSA
Uno splendido mix di ragazzi che esprimono un buon calcio senza fronzoli. Il nocchiero Coppola sa il fatto suo pronto a lanciarli nella mischia ed incitarli sempre. Il torneo è lungo e si deve sempre avere una rosa competitiva in ogni reparto. In attacco Improta lotta come un leone interagendo con tutti i reparti . Una squadra senza con più bocche da fuoco pronte a dare il loro contributo. Il rientro in squadra di Mario Pagliuca porta in dote un altro elemento di spessore pronto a dare il contributo

LE AMBIZIONI.
La classifica non viene vista ma innegabile che è motivo di soddisfazione generale veder ripagati i sacrifici fatti in estate dai due presidenti Lampitiello e Del Prete pronti a far di tutto per gettare le basi di una stagione fin qui positivissima. A Mondragone ci sarà sempre la festa dello sport quando scenderanno in campo i leoni domiziani. Passano le mode, i campionati ma l’amore per la casacca granata resterà immutato.

LA TIFOSERIA. Onore ai giovani tifosi presenti sempre e pronti a dare il loro sostegno ai ragazzi. La squadra scende in campo sempre galvanizzata perch√© si trova al cospetto di un pubblico esigente dal passato importante. Con un dodicesimo uomo in campo ,passare indenni dal Conte sarà sfida ardua per qualsiasi compagine.

 

 

MARIO FANTACCIONE

 

 

Condividi