Mondiali 2019. Pratica Australia archiviata, ecco le prossime avversarie

Nella giornata di ieri l’Italia è scesa in campo per la prima giornata della fase a gironi vincendo in rimonta contro l’Australia. In gol l’attaccante della Juventus Barbara Bonsansea che ha messo a segno la sua prima doppietta del Mondiale.

Nel girone della azzurre di Milena Bertolini ci sono anche il Brasile e la Giamaica. Il Brasile, come per la nazionale maschile, vanta delle ragazze molto forti anche grazie alla decisione della Federazione di inserire il settore femminile, obbligatoriamente, nelle squadre professionistiche. Vald√£o infatti ha dovuto fare a meno nella prima partita di calciatrici importanti come Marta, comunque presente in panchina. Il Brasile gioco un calcio veloce, tipico del paese verdeoro, tecnico e divertente. I punti cardini sono la 41enne Formiga, l’attaccante Christianne, l’azulgrana Andressa, ma anche la milanista Thaisa. Il capitano vanta sulle spalle sette mondiali disputati venendo considerata, quindi, una vera e propria veterana esperta del calcio europeo. Non a caso Formiga ha rinnovato il suo contratto con il PSG. Christiane ha giocato sempre in Brasile e attualmente è in forze al San Paolo. E’ stata per due volte capocannoniere e vanta trofei, come la Copa Libertadores.

Thaisa è l’unica delle calciatrici brasiliane che attualmente giocano in Italia, non avvezza ai gol è riuscita in questa stagione ha mettere a segno tre marcature nel Milan, squadra in cui milita. Centrocampista tatticamente intelligente è un altro cardine della nazionale. Andressa Alves ala destra ma mancina, ha un piede molto educato. E’ il principale pericolo per le difese essendo veloce, ma anche molto rapida nella coordinazione occhio-palla. Infatti è la principale fornitrice di traversoni e assist che riescono sempre a mettere in posizione di vantaggio le compagna davanti. Autrice di due assist è abile nei calci da fermo con parabole al veleno che ricordano quelle di Lionel Messi.

Per quel che riguarda, invece, la Giamaica si tratta di una storia molto particolare. Il tecnico Roe Menzies ha messo su la Nazionale dopo anni di assenza. Tutte le calciatrici giocano fuori dal paese caraibico. La nazionale della Reggae Girls ha un’età media di 24 anni circa e tra le calciatrici più forti ci sono “Bunny” Shaw, attaccante che da poco ha trovato squadra, la difendente Carter, che milita nella Roma assieme alla centrocampista Swaby. La maggior parte delle calciatrici giocano negli USA, ma anche in Europa tra l’Italia e la Norvegia. Shaw è un’attaccante davvero pericolosa per le difese avversarie: capace di trovare la giocata in poco spazio e in pochi tocchi e la tipica individualità che può cambiare la partita in qualsiasi momento. L’approccio della Giamaica nella sfida di ieri è stato inizialmente emotivo, proprio perchè la squadra torna in attività dopo quasi un decennio. E’, tra l’altro la prima qualificazione al Mondiale per la Giamaica, che non vanta tra i propri confini un campionato di calcio femminile.

Cristina Mariano