Milan. Rossoneri a Sassuolo per il crocevia della stagione: in palio l’Europa

“Vincerle tutte fino alla fine”. Queste le parole del patron Silvio Berlusconi qualche settimana fa, prima della sfida tra Napoli e Milan, di sicuro risuonano come un imperativo nella testa di Mihajlovic. Intanto i rossoneri hanno raccolto un pareggio al San Paolo e un successo di misura sul Torino in campionato, conquistando la finale di Coppa Italia grazie al pokerissimo all’Alessandria. Il buon momento dei Milanello boys deve fare i conti con i giallorossi della Roma, reduci da 7 vittorie di fila.

Un successo al Mapei Stadium spedirebbe la squadra neroverde a -9, Di Francesco e soci sono i più accreditati ad insidiare la sesta piazza, un ko farebbe traballare nuovamente la posizione del Milan per l’ultimo posto utile per l’Europa League. Vincere anche per dare un senso alla stagione e continuare a credere nel terzo posto, che dopo la vittoria della Roma sulla Fiorentina dista 9 lunghezze.

Una missione non impossibile ma di certo per niente facile, anzitutto il Sassuolo è ben messo in campo e offre un calcio tutto gol e spettacolo, inoltre, dato ancor più importante, il tecnico rossonero deve fare i conti con alcune assenza. Fuori dai giochi tre pedine importanti come Abate, Montolivo e Niang (oltre a Luiz Adriano), in difesa ci sono in palio due posti per tre centrali: Alex, Zapata e Romagnoli. In attacco sembrerebbe favorito Balotelli su Menez, probabile una staffetta col francese durante la gara. La voglia di vincere è tanta, tra il dire e il fare per i rossoneri c’è di mezzo il Sassuolo, non restano molte alternative che vincere per credere ancora nella Champions.