Milan-Napoli. Sarri: “Sarà dura a Milano, io non firmo per il secondo posto”

“Siamo senza tre giocatori per la Coppa d’Africa che è una cosa mostruosa, contro cui io se fossi presidente di un club farei qualsiasi battaglia legale per farli smettere”. Lo ha detto l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della gara contro il Milan a cui il Napoli si presenta senza Koulibaly, Ghoulam e El Kaddouri, impegnati in Gabon. “E’ l’unica competizione al mondo che si gioca durante campionati” ha detto Sarri. E a proposito di assenza, Sarri ha spiegato: “Veniamo da una delle settimane più difficili della stagione, abbiamo preparato la difesa con i difensori centrali della primavera. Albiol ha qualche linea di febbre, Tonelli ha fatto quasi tutto l’allenamento con compagni nonostante il dolore, e Maksimovic si muove abbastanza bene già da ieri. Vediamo domani”.

“Io non firmo n√© per il secondo posto n√© per qualsiasi posizione. Fermo restando che la Juve è davanti, basta leggere il bilancio”. Lo ha detto Maurizio Sarri nel corso della conferenza stampa a Castel Volturno alla viglia della sfida al Milan. Sarri ha ricordato che “dieci anni fa avrei firmato per allenare in serie C e avrei sbagliato”, spiegando che “questo è un campionato strano, in cui per rimanere in alta classifica non devi sbagliare mai e vincere gli scontri diretti. C’è una media punti impressionate da parte di 5-6 squadre e ogni partita è un banco di prova feroce, come quella di domani per noi e per il Milan”.

“Nell’incontro con Maradona ero più commosso che emozionato, per quelli della mia generazione Maradona è il calcio, per Napoli è tutto visto che le uniche vittorie sono arrivate con lui”. Lo ha detto l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri descrivendo l’incontro di due giorni fa con l’ex Pibe a Castel Volturno. Ai cronisti che gli chiedevano dove giocherebbe nel suo Napoli, Sarri ha detto: “Dove vuole, lui ha vinto un Mondiale da solo e quindi organizzerei gli altri dieci, lasciandolo libero, il modulo dipenderebbe da lui”. E a Montella che spera che Maradona abbia distratto il Napoli, Sarri ha risposto: “Mi auguro che abbia dato un’iniezione di motivazioni”.

“La gara con il Milan ci dirà a che punto siamo noi e loro. Il Milan ha fatto passi in avanti giganteschi negli ultimi mesi, fanno benissimo in casa e hanno ricompattato un ambiente difficile, per noi sarò una gara difficilissima”. Maurizio Sari si prepara cos√¨ al big match con i rossoneri. “Ci saranno momenti in cui dovremo usare il fioretto e altri in cui servirà la sciabola, loro ci creeranno sofferenza ma avremo anche delle opportunità. Dobbiamo essere bravi a interpretare i momenti della partita”. Sui singoli, Sarri ha spiegato che “Suso e Bonaventura sono bravi tecnicamente, saltano avversario e ci creeranno difficoltà, sicuramente saranno un punto di pericolo”.

Condividi