Milan-Napoli. Montella sprona i suoi: “Con gli azzurri mi aspetto un grande approccio”

Vincenzo Montella punta anche sulla psicologia per tirare fuori il meglio dal suo Milan, ed è convinto che i giocatori debbano uscire dalla cosiddetta ‘zona di comfort’. “Chi ha successo va fuori dalla zona di comfort e questo comporta avere coraggio, sfrontatezza, un percorso lungo. Bisogna convincere i ragazzi a uscire dall’ordinario, in qualche modo ci stanno riuscendo, ma bisogna fare di più -ha detto il tecnico. Voglio che la squadra mi stupisca ancora, sono convinto che col Napoli faremo una grande partita con un grande approccio”. Un lavoro particolare deve farlo Niang, che ieri ha avuto “un altro piccolo attacco” virale come quello che lo ha colpito in autunno. “Deve stare sereno, a testa bassa, lavorare meglio di come ha fatto -ha aggiunto. Niang è un ragazzo molto sensibile, con potenzialità enormi, ha mostrato in allenamento di voler colmare sue lacune. Il difetto è che vuole colmarle nell’immediato. Ci deve arrivare per gradi. Ci deve essere umiltà e voglia di sacrificarsi”.

“Rispondo ora e poi basta. Mi sento spesso con il presidente, che è molto partecipe, presente e vicino. Se non mi dovesse chiamare ve lo dirò”: cos√¨ l’ allenatore del Milan, Vincenzo Montella, ha tagliato corto rispondendo a chi gli domandava se nell’ultimo periodo ha parlato con il presidente rossonero.