Midtjylland-Napoli 1-4. Poker europeo: le pagelle degli azzurri

Reina: Si disimpegna bene quando viene chiamato in causa, qualche leggera incertezza nelle uscite. Voto 6+

Chiriches: Nessuna sbavatura, bravo tecnicamente. Voto 6.5

Koulibaly: Si trasforma anche in assist-man, solito combattente; mezzo voto in meno per l’intervento nel finale che gli costa il giallo. Voto 7-

Ghoulam: Spinge con continuità; in costante crescita. Voto 6.5

Maggio: Inizio non facile, poi cresce alla distanza. Voto 6+

Valdifiori: Mette ordine e, salvo qualche sbavatura iniziale, non sbaglia nulla. Voto 6.5

Allan: Solita grinta abbinata a dinamismo e intelligenza tattica. Voto 6.5

David Lopez: Quantità e legna, cala nella ripresa. Voto 6+

Callejon: Un gran gol, ne sfiora altri due. Voto 7-

Gabbiadini: Un gol da attaccante e uno da fuoriclasse assoluto. Voto 8

El Kaddouri: Se anche lui gioca cos√¨…. Dialoga bene sull’asse di sinistra con Ghoulam e con i compagni di reparto, dimostrando tecnica ed eleganza. Voto 7

Subentrati:

Hamsik: Entra bene in partita. Voto 6+

Higuain: Un attaccante deve segnare, lui è un grande attaccante e segna… Vota 6.5

Strinic: Si rivede anche il croato…Voto S.V.

Sarri: Dopo i primi 15 minuti ‘passivi’, il Napoli prende il sopravvento; fino al 40’minuto gli azzurri giocano un calcio semplicemente delizioso. Nella ripresa, ritmi abbassati, la squadra controlla, ma negli ultimi 15 minuti, si rischia qualcosa di troppo. Il mister opta per 6 cambi rispetto al Napoli ammirato contro la Fiorentina, i subentrati non deludono, benino Maggio e Lopez, bene Chiriches e Valdifiori, benissimo El Kaddouri e Gabbiadini.

Arbitro: Voto 6

Midtjylland: Subita la rete di Callejon, i danesi si sono dissolti. Grinta, foga e fisicità contro questo Napoli possono poco.

Gruppo D: Punteggio pieno con due vittorie esterne e una casalinga, 11 reti all’attivo, una al passivo: qualificazione praticamente in tasca. Tra quindici giorni, a campi invertiti, nuova sfida con i danesi, che con 6 punti mantengono saldamente il secondo posto, anche grazie al pari tra Legia e Bruges, primo punto per polacchi e belgi.

 

Pasquale Lucchese