Marcianise. 6 sberle al Grottaglie: grande show di Citro

Un Marcianise degno del più grande Federer. L’accostamento con uno dei più grandi di sempre del tennis ci sta proprio tutto oggi, perch√© Ciano e compagni si sono sbarazzati del malcapitato Grottaglie con il punteggio tennistico di 6 a 0. Riavvolgendo il film del match, Mister Foglia Manzillo opta per il consueto 3-5-2, affidandosi all’esperienza del capitano Ciano sulla linea mediana, inserendo il classe 94′ Luigi Perreca sull’out destro. Bosco risponde con un 4-3-2-1, con il duo-Palmisano-Manzella alle spalle dell’unica punta Formuso. Marcianise in campo con un unico obiettivo: la vittoria. Nemmeno il tempo di iniziare e sul manto erboso dello stadio “Progreditur” di Marcianise si abbatte un violento acquazzone. I padroni di casa partono con il piede puntato sull’acceleratore. Citro è come al solito imprendibile e già all’8′ occasionissima per l’undici di Foglia Manzillo: il folletto di Salerno si invola sull’out destro e serve al centro un pallone splendido per Iadaresta che viene anticipato sul più bello dal capitano del Grottaglie Anglani, bravissimo a deviare in angolo. La squadra ospite gioca a viso aperto, concedendo quindi tanto campo ai padroni di casa. Al 16′ è ancora Citro a fare tutto da solo, ma sul più bello l’attaccante del Marcianise tenta un’inutile pallonetto che finisce tra le braccia del portiere Maraglino. Al 23′ i locali ci provano ancora con Iadaresta ma il colpo di testa di quest’ultimo viene nuovamente salvato dall’onnipresente Anglani. Il Grottaglie dopo un avvio interessante si rintana nella propria metà campo e nella seconda parte del primo tempo c’è solo una squadra in campo: il Marcianise. Al 31′ Viola su assist di Citro per poca non trova l’eurogol ma il suo bolide complice una deviazione finisce di pochissimo lontano dall’incrocio dei pali difeso dall’estremo difensore ospite. Continua l’assedio dei padroni di casa: al 38′ Citro di testa sfiora il gol su un bel cross di Ciano dalla destra. Le due squadre vanno al riposo sul punteggio fermo sullo 0 a 0 e il risultato sta davvero stretto ai padroni di casa per quanto visto in campo. Nella ripresa subito due sostituzioni, una per il Marcianise l’altra per gli ospiti. Nelle fila dei gialloverdi entra Gerardi per Perreca, con Ciano che va ad occupare la sua posizione congeniale di esterno destro nel centrocampo a cinque. Bosco risponde cercando di dare più brio allo spento attacco, inserendo Collocola al posto dell’altro 95′ Palmisano. Al 55′ Grottaglie in dieci uomini: grande contropiede del Marcianise, con Gerardi che si presenta tutto solo davanti a Maraglino che lo ferma con le cattive e viene quindi espulso dal direttore di gara. Sulla stessa punizione al 56′ vero e proprio gioiello di Citro che disegna una punizione magistrale che finisce all’incrocio dei pali facendo esplodere di gioia il “Progreditur” di Marcianise. Uno a zero per i padroni di casa che si portano dunque sul meritato vantaggio. Partita che si mette in discesa dunque per i gialloverdi, con gli ospiti costretti a giocare in inferiorità numerica nell’ultima mezz’ora. Inizia cosi il Nicola Citro show: il folletto gialloverde al 63′ e al 65′ realizza il suo secondo e terzo gol personale, scattando entrambe le volte sul filo del fuorigioco e punendo per altre due volte il neo entrato Sergi che nulla può contro l’estro e la cinicità della seconda punta del Marcianise. Grottaglie che esce completamente dalla partita: al 67′ i padroni di casa calano il poker con Iadaresta, che finalmente si sblocca dopo tante gare in cui il bomber non riusciva a marcare il tabellino. Al 78′ c’è gloria anche per Gerardi: il centrocampista classe 94′ realizza un eurogol di sinistro lasciando di stucco difesa e Sergi che per la quinta volta deve raccogliere il portiere dal sacco. Al 90′ addirittura i gialloverdi calano la sestina con il neo entrato D’Anna che si vede deviare il suo tiro nella propria porta dal capitano del Grottaglie Anglani. L’arbitro come è ovvio che sia visto ormai il punteggio tutto a favore dei padroni di casa, non concede minuti di recupero e al triplice fischio finale può partire la festa. Partita senza storia dunque al “Progreditur” con il Marcianise che gioca a tennis con il Grottaglie e consolida il suo primato nel girone H di LND.

PROGREDITUR MARCIANISE: Imbimbo, Ciano, Corduas, Viola, Lagnena, Posillipo (68′ Pagano, Verdone,
Temponi (80′ D’Anna, Iadaresta, Citro, Perreca (46′ st Gerardi). A disp: Buk, Rossetti, Arena, Di Ronza,
Allegretta, Tenneriello. All: Foglia Manzillo A.

GROTTAGLIE: Maraglino, Papa, Russo, D’Arcante, Anglani (60′ Napolitano), Danese, Manzella, Sanna (55′
Sergi), Formuso, Gnoni, Palmisano (46′ s.t. Collocola). A disp: Pisano, Carlucci, Collocolo, Quaranta, Faccini,
Fraschini. All: Bosco A.

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido; Rinaldi di Roma I; Citivenga di Roma II

NOTE: ammonuti per il Marcianise Viola, Posillipo; D’Arcante e Manzella per il Grottaglie; espulso al 55′ il
portiere Maraglino del Grottaglie; recupero: 2′ p.t.;

RETI: 56′, 63′ e 65′ Citro (PM), 67′ Iadaresta (PM), 78′ Gerardi (PM)

Condividi