Maddalonese. Granata pronti al big match dello Scalzone

Lo hanno definito big match da “dentro o fuori”. Per essere la “prima” del girone di ritorno del nuovo format di Eccellenza è sicuramente ancora presto per le sentenze ma sicuramente Albanova-Maddalonese potrebbe avere un peso importante sui verdetti finali del girone A dove troviamo una Frattese schiacciasassi e il trittico Acerrana/Maddalonese/Albanova che inevitabilmente si contenderà fino alla fine gli altri due posti che garantiscono l’accesso diretto ai playoff.

Maddalonese da una settimana salda al terzo posto con nove punti, Albanova quarta a meno tre dai granata. Allo “Scalzone” di Casal di Principe (fischio d’inizio alle ore 11.00 di domenica, arbitra De Cicco di Nola) saranno soprattutto i biancoazzurri di Di Michele a scendere con il coltello tra i denti dopo un girone di andata conclusosi in maniera totalmente diversa da quanto ci si augurava. Tre sconfitte in cinque partite, impongono alla compagine del presidente Zippo un chiaro cambio di marcia per non vedere compromesse le proprie chance di qualificazione. Tra i padroni di casa scontata l’assenza del fantasista Carlo Gioielli alle prese con la quarantena post tampone, mentre proprio gli ultimi controlli COVID hanno sorriso all’Albanova spegnendo tutti i dubbi su un possibile focolaio. Nemmeno il difensore D’Abbronzo, alle prese con un fastidioso infortunio, non dovrebbe essere della gara. Tra le fila granata scontata l’assenza di Viscovo fermato per una giornata dal giudice sportivo mentre mister Portone dovrebbe recuperare tutti i titolari dopo una settimana con l’infermeria piena. Posillipo, Falco, Di Pietro, Pingue e Di Costanzo dovrebbero tornare disponibili per l’infuocata trasferta nel nuovo stadio di Casal di Principe recentemente inaugurato. Parliamo di big indispensabili per l’ossatura granata, usciti malconci dall’ultima trasferta di Mondragone. All’andata il clamoroso 4-2 per la Maddalonese in una partita ricca di reti di pregevole fattura e con i pronostici completamente ribaltati. Un risultato che ancora pesa sulla classifica di entrambe. “Con l’inizio del girone di ritorno – commenta Francesco Portone, allenatore della Maddalonese – ogni partita può rappresentare un pezzettino di futuro. In un format così veloce potrebbe non esserci tempo per rialzarsi dalle cadute. Contro l’Albanova sarà una battaglia, ci sono tutti i presupposti per assistere ad un match senza mezze misure. I nostri avversari devono portare a casa l’intera posta in palio e non possono fare calcoli, la Maddalonese scenderà in campo senza timori reverenziali. Posso dare una sola certezza, che sicuramente non si ripeterà quando visto con la Frattese quando quasi rinunciammo a giocare. Affrontiamo una trasferta terribile ma lotteremo su ogni palla. Se davvero vogliamo continuare a credere nel sogno playoff non abbiamo scelta: nelle prossime tre sfide bisogna raccogliere punti”.

Albanova, Acerrana, Frattese: inutile girarci intorno. Per la Maddalonese le possibilità di passaggio agli spareggi per la Serie D passano per questi tre impegni consecutivi che andranno a pesare le reali ambizioni del gruppo. Siamo contenti del terzo posto conquistato dopo il girone di andata. – dichiara il capitano Giovanni Barletta, match winner in quel di Mondragone – che ci permette di affrontare la seconda parte di stagione con entusiasmo e la consapevolezza di essere un gruppo che vuole raggiungere l’obiettivo prefissato. Di contro sappiamo benissimo di non aver ancora fatto nulla di eclatante e che ci aspettano tre partite-spareggio dove sicuramente si deciderà la nostra sorte. Abbiamo solo una strada davanti a noi, quella di lavorare tantissimo con impegno e serietà”. L’attesissima sfida dello “Scalzone” sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina ufficiale MADDALONESE CALCIO 1919 grazie alla puntuale e cortese disponibilità della società Albanova Calcio.