Lpg Group U21. Non basta il cuore, passa il Napoli. Cordua: Meritavamo molto di più”

CASORIA ‚Äì Non basta una super Lpg Group U21 per aver ragione del temibile Napoli calcio a 5: i casoriani, seppur in rimonta, cedono il passo al più quotato avversario (4-5) inanellando la seconda sconfitta consecutiva dopo quella patita sette giorni fa a Monte di Procida contro la Partenope. Ruolino di marcia rispettato, invece, per il club partenopeo che vola in testa alla classifica a punteggio pieno.

MORMONE RISPONDE A MUSELLA ‚Äì Salvatore Cordua, tecnico dell’Lpg Group, opta per Sgueglia in porta con Musella, Improta, Di Giorgio e capitan Flaminio a completare il reparto di movimento. Polidoro, trainer dei partenopei, schiera, dal suo canto, Simeone tra i pali ed il quartetto formato Frosolone, Pipolo, Pazzi e Campolongo. Dopo una lunga fase di studio, con il Napoli ad attaccare e l’Lgp ad attendere per poi ripartire, le prime azioni degne di note portano la firma di Nunzio Frosolone, che tra il 9′ ed il 12′, impensierisce Sgueglia. Ma a passare in vantaggio sono i locali: Musella, servito da Improta, salta il suo diretto avversario e batte Simeone in uscita quando il cronometro segna il 5′. L’1 a 0 casoriano scuote il Napoli: al 7′ Frosolone colpisce il palo un’azione personale, al 10′ D’Avalos, imbeccato da un passaggio millimetrico di Pazzi, prende il secondo legno di giornata. La partita è vivace, Flaminio sfiora il raddoppio dopo un’azione concitata sulla trequarti ospite al 14′, un minuto più tardi Campolongo a tu per tu con Sgueglia si fa ipnotizzare dall’estremo difensore ex United Colours. Il pari è nell’aria ed arriva al 19′: invenzione di Pazzi per Mormone che non si fa pregare due volte mandando le due compagini al riposo sull’1 a 1.

NON BASTA IL CUORE – Ad inizio ripresa il Napoli C5 completa la rimonta: Pipolo, dopo una bella azione personale, serve Pazzi per l’1 a 2 partenopeo al 21′. Ma non passano neanche sessanta secondi e Musella di testa, assistito da Flaminio, trova le rete (spettacolare) del momentaneo 2-2. Neanche il tempo di esultare che gli ospiti si riportano avanti grazie ad un bel gol di Calabrese. Poi esce fuori l’Lpg Group, che nel giro di due minuti, trova due pali con Barbero e Fiumarelli. Il pari arriva al 16′ con Fiumarelli abile a trasformare un tiro libero, vista l’assenza di Musella uscito anzitempo per infortunio. Ma il Napoli, nel giro di centoventi secondi, chiude il match con Mormone e Calabrese, doppietta per entrambi, che portano il parziale sul 3 a 5. Nel finale succede di tutto: Fiumarelli trasforma dalla lunetta dei dieci metri il 4 a 5 a 18 secondi dal termine, Flaminio colpisce il palo e viene atterrato in area da Simeone, ma per l’arbitro non è calcio di rigore nonostante le veementi proteste dei padroni di casa. Finisce 5 a 4 per il Napoli che inanella il suo terzo successo consecutivo e vola in testa alla classifica, non basta il cuore all’Lpg Group.

CONTENTO DELLA PROVA ‚Äì E’ soddisfatto, nonostante la sconfitta, Salvatore Cordua, tecnico dell’Lpg Group: Abbiamo giocato alla grande contro una grande squadra che vanta in rosa giocatori selezionati. Mi sono piaciuti tutti, nonostante la sconfitta, hanno interpretato bene tutto il match. Rigore? Non mi è mai piaciuto dare degli alibi ai ragazzi, però Postiglione si è fatto male e non ha preso parte alla gara, Musella s’è infortunato durante la seconda frazione di gioco, poi dei dubbi sulla conduzione arbitrali ci sono e ne sono tanti. Il rigore c’era, ma va bene cos√¨. Vogliamo, comunque, migliorare la posizione dello scorso anno.

Il tabellino

Lpg Group – DHS Napoli C5 4-5 (p.t. 1-1)
Marcatori: 6′ Musella, 19′ Mormone, 22′ Pazzi, 23′ Musella, 24′ Calabrese, 36′ Fiumarelli, 37′ Mormone, 38′ Calabrese, 39′ Fiumarelli.
Lpg Group: 41 Sgueglia, 31 Merolla, 30 Palmese, 18 Giordano, 16 Postiglione, 17 Musella, 25 Di Giorgio, 21 Fusco, 26 Improta, 19 Flaminio, 23 Barbero, 28 Fiumarelli. All. Cordua
Napoli C5: 1 Simeone, 3 Pazzi, 5 Mormone, 6 Frosolone, 7 Calabrese, 8 Murolo, 11 Pipolo, 13 D’Avalos, 14 Campolongo, 15 Bonagura, 18 Fucile, 22 Brancati. All. Polidoro
Arbitri: Manzione della sezione di Salerno e Santillo della sezione di Caserta.
Ammoniti: Simeone, Pazzi (Napoli), DI Giorgio, Flaminio e Musella (Lpg Group)
Note: 100 spettatori circa.

 

 

 

Condividi