Lollo Caffè Napoli C5. Vittoria al “Trofeo Avis” di Bisceglie, Cipolla: “Grinta e carattere”

Dopo la vittoriosa trasferta madrilena in casa dell’Inter Movistar, il Lollo Caffè Napoli colleziona un’altra affermazione nel suo percorso di avvicinamento all’esordio in campionato. Al Pala Dolmen, gli azzurri superano i padroni di casa del Futsal Bisceglie e l’Avis Borussia Policoro, aggiudicandosi il Trofeo Avis. Nella prima sfida del triangolare, capitan Botta & Co. partono subito forte e chiude la prima mini frazione da dieci minuti effettivi sul doppio vantaggio. Merito del bel diagonale di Milucci, assistito da Fornari, e della ripartenza chiusa col bersaglio grosso da Bocao, su suggerimento di Milucci. Nel finale Crema sfiora il tris colpendo la traversa. Nella seconda frazione il Policoro esce dal guscio e trova le reti che riportano il match in equilibrio. Si va ai calci di rigore, frangente in cui è decisivo Leandro Garcia Pereira, autore di due parate dai sei metri. Completano l’opera Crema e Fornari, che non sbagliano e consentono al Napoli di presentarsi alla sfida col Bisceglie forte della prima affermazione nel triangolare.
Contro i padroni di casa è Manfroi ad aprire le danze dopo neppure due minuti, grazie ad una pregevole azione personale. Di Benedetto sigla il pari, ma è ancora Manfroi, servito sul lungolinea da De Bail, a portare gli azzurri sul minimo vantaggio. In apertura di secondo tempo Andrè Ferreira, tutto solo sul secondo palo, sigla il momentaneo 1-3 su assist di un ispirato Milucci. Il Bisceglie prova a riportarsi sotto su schema da calcio d’angolo (rete di Sanchez), ma è Dav√¨ a spegnere i desideri di rimonta siglando il gol del definitivo 2-4, al termine di un’azione inaugurata da Manfroi, rifinita da Fornari e chiusa in rete dal laterale ex Rieti e Pescara.

SALA STAMPA Prestazione ancora una volta positiva da parte dei ragazzi– questa l’analisi a fine partita di mister Francesco Cipolla ‚Äì non era facile dopo il dispendio di energie fisiche e mentali degli ultimi giorni, ma la squadra è stata attenta, volenterosa e concreta, contro due formazioni di sicuro valore, che lotteranno per le posizioni di vertice in A2. Oggi mi interessava il giusto atteggiamento e la grinta, che non sono mancati. Dopo la vittoria con l’Inter Movistar potevamo calare d’intensità, soprattutto dal punto vista mentale, e invece abbiamo giocato con un buon piglio. Bene tutti. Un plauso a Milucci, che oggi è stato molto presente in zona gol, e a Molaro, che si è meritato la chance di giocare.

Condividi