Lollo Caffè Napoli C5. Assenze importanti contro il Rieti, le parole di mister Oranges

Non accenna a svuotarsi l’infermeria in casa Lollo Caffè Napoli. Domani alle 18 in casa del Real Rieti, il neo papà Ivan Oranges dovrà fare a meno di tre pedine importanti. In porta non ci sarà Donato Massafra. Tanta sfortuna per lui, al secondo infortunio nell’ultimo mese. Mancherà anche capitan Botta. Il centrale, che già prima della sfida col Montesilvano aveva accusato uno stiramento, questa settimana si è allenato a singhiozzo e non farà parte della spedizione in terra laziale. La fascia di capitano passerà sul braccio di Bico Pelentir. Altro assente certo è Jader Fornari, appiedato dal giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata sabato scorso. Incerta la presenza di Alejandro Vega. Lo spagnolo proverà a recuperare in tempo per quella che è a tutti gli effetti una gara da ex, per lui che l’anno scorso arrivò in Italia proprio tra le fila del Rieti salvo poi accasarsi al Napoli dopo pochi mesi.

Le buone notizie, seppur parziali, arrivano da Rizzo, De Bail e Pedro Toro, tutti e tre inseriti nella lista dei convocati. Rizzo, dopo due turni di stop, torna disponibile a tutti gli effetti. De Bail ha mostrato buoni segnali di recupero e dovrebbe essere in campo seppure non al massimo. Discorso diverso per Pedro Toro, sul quale lo staff azzurro è più cauto: verrà rischiato solo se la rifinitura pre partita darà un responso incoraggiante.

Ivan Oranges non si nasconde dietro un dito. E’ un momento difficile ma abbassare la guardia non è un atteggiamento contemplato nel DNA delle sue squadre: La situazione non è delle più rosee ‚Äì commenta il tecnico napoletano ‚Äì. Anche a Rieti dovremo fare i conti con l’emergenza che ci accompagna dall’inizio del campionato. Mancheranno alcuni giocatori importanti e tra i convocati ci sono alcuni atleti non certo al top della forma. Questo, però, non significa che scenderemo in campo con un atteggiamento rinunciatario. Anzi, proveremo a fare la nostra partita lavorando sugli errori commessi in precedenza. Voglio una squadra che se la giochi senza paure e senza condizionamenti, per dare il massimo e cercare di migliorare una classifica che ora ci vede in difficoltà.

UFFICIO STAMPA LOLLO CAFFE’ NAPOLI

Condividi