Living Sarno-Salerno Guiscards 1-2. I salernitani ritrovano la vittoria

LIVING SARNO-SALERNO GUISCARDS 1-2

LIVING SARNO (4-2-3-1): Alfieri; Salvato, Leo, Toma, Di Benedetto S. (91′ Marino); Saffiani (64′ Grimaldi), Schettino (69′ Capaccio); Soriente, Di Benedetto G., D’Aponte; Forino (69′ Capaccio). A disposizione: Prisco, D’Amato, Moccia, Izzo, Demino. All. Sabbarese

SALERNO GUISCARDS (4-2-3-1): Pastore; Germano (37′ Lanzara), Grassadonia, De Dominicis (74′ Foglia), Bosco; Viviano (79′ De Cesare), Iannone; Darhrham, Avallone (67′ Ciardiello), Romano; Orrico (60′ Canigiani). A disposizione: Scannapieco, Mogavero, Chianese, Saggese. All. Guadagno

ARBITRO: Sollazzo di Napoli
RETI: 6′ Darhrham (S), 35′ su rigore Di Benedetto G. (L); 86′ Bosco (L)

NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti: Pastore (S), Saffiani (L), Di Benedetto G. (L), Lanzara (S), De Dominicis (S), Orrico (S); Iannone (S); Soriente (L), Di Benedetto S. (L), Toma (L). Al 14′ Di Benedetto G. (L) e al 58′ Forino (L) hanno fallito un calcio di rigore. Angoli 4-4. Recupero 4’pt 5’st

Colpaccio della Salerno Guiscards che espugna il campo della Living Sarno e conquista la seconda vittoria stagionale. Gara dalle tante emozioni, testa, combattuta e divertente quella che va in scena allo Squitieri. Infatti, dopo appena sei minuti, la Salerno Guiscards passa già in vantaggio: cross dalla sinistra di Romano per Germano che sforna l’assist vincente per Darhrham che di testa sblocca il punteggio.

Gioca bene la formazione di mister Dario Guadagno scesa in campo con il 4-2-3-1 con Avallone in appoggio alla punta centrale Orrico mentre a centrocampo con capitan Iannone c’è il rientrante Viviano. Subito il gol i padroni di casa, primi dello squalificato ex di turno Saverio Cartone, hanno subito l’occasione per il pareggio. Al 14′, infatti, il direttore di gara giudica falloso un intervento di Germano su D’Aponte e decreta il rigore. Dal dischetto va Di Benedetto che sul dischetto, scivola, tocca con entrambi i piedi il pallone che entra anche in porta ma il rigore non è naturalmente valido.

Scampato il pericolo, la Salerno Guiscards con le sue consuete manovre ariose prova a tornare in attacco ma al 34′ su cross di Forino, Viviano tocca il pallone con il braccio e per l’arbitro è ancora rigore. Questa volta Di Benedetto non sbaglia riportando in parità il match. Perso Germano, sostituito con Lanzara, i foxes si rendono pericolosi nel finale di frazione prima con Avallone pescato in area da un lancio lungo di Viviano e poi con Romano che dopo essersi accentrato strozza troppo la conclusione sul primo palo. Anche il secondo tempo si apre nel segno della Salerno Guiscards: al 51′, infatti, Viviano dai 25 metri colpisce l’incrocio dei pali.

Poi nel giro di due minuti dal 53′ al 55′ Di Benedetto chiama due volte Pastore alla grande risposta, mentre al 58′ l’arbitro fischia per un intervento di Romano su D’Aponte il terzo rigore di giornata a favore dei padroni di casa. Dal dischetto va l’esperto bomber Forino che però calcia fuori graziando la Salerno Guiscards. Al 62′ ancora Salerno Guiscards pericolosa con Avallone che dopo una percussione centrale dal limite chiama alla grande parata il portiere sarnese. Al 65′ legno anche per i padroni di casa con D’Aponte ma dopo gli ingressi di Canigiani, Ciardiello, De Cesare e Foglia la Salerno Guiscards si rende ancora pericolosa con De Cesare sugli sviluppi di una punizione di Romano.

Risponde Soriente che di testa alza troppo la mira poi al minuto 86′ Bosco sull’out di destra avvia l’azione, serve Darhrham che apre a sinistra per Romano, sul cui cross, arriva sul secondo palo proprio Bosco che di testa mette dentro il gol del definitivo 2-1 per la Salerno Guiscards. A nulla servono, infatti, gli attacchi finali dei padroni di casa con la Salerno Guiscards che dopo cinque minuti di recupero può fare festa. Con questa vittoria la squadra cara al presidente Pino D’Andrea sale a quota sei in classifica dopo tre giornate. Davvero niente male per una neopromossa alla prima storica esperienza in Prima Categoria.