Lega Pro. Il resoconto della prima giornata di Play-Off

Si è conclusa la prima giornata dei play-off di Lega Pro.

Aprono le danze Lecce e Bassano al Via del Mare, dove gli uomini di Braglia danno spettacolo grazie anche una magistrale prestazione di Moscardelli. Bassano che subisce più di quanto meriterebbe. Gli uomini di Sottili vengono sfavoriti dal rigore e l’espulsione del portiere Rossi che atterra Surraco al 10¬∞ del primo tempo. Bassano sempre in partita e che nella ripresa sfiora almeno in un paio di occasioni il gol, come aveva fatto ad inizio match.

Una giornata amara per la Casertana, che dopo aver disputato un’ottima partita, nella quale ha avuto più di un’occasione gol, si è dovuta arrendere di fronte al Pordenone negli ultimi minuti del match per una follia di Idda che atterra in area di rigore Strizzolo e regala un penalty. A trasformare il rigore ci pensa Pederzoli. Ultimi giri di lancetta all’insegna del nervosismo: Rainone si fa espellere per somma di ammonizioni e Murolo segue il suo esempio facendosi ammonire.

A Pisa a vincere è proprio la squadra di Gennaro Gattuso, che cala il tris contro la Maceratese di Christian Bucchi. Un risultato bugiardo e con un passivo pesante. I marchigiano infatti dopo essere partiti bene ed aver creato almeno due occasioni da gol subiscono il vantaggio del Pisa firmato da Crescenzi. Il resto del match si decide nella ripresa. partita sempre molto aperta e con il Pisa che gestisce ed attacca: il raddoppio arriva su calcio di rigore, trasformato da Mannini. Altobell accorcia le distanze, ma un contropiede micidiale brucia le speranza dei biancorossi di portarsi in vantaggio. Autore della terza marcatura è Peralta. Nel finale il Pisa sfiora anche il poker.

A chiudere la giornata di calcio c’è Foggia-Alessandria, una partita che si prospetta scoppiettante per quanto fatto dai grigi nel corso della stagione, soprattutto in Coppa Italia. Grugucci invece si presenta allo Zaccheria con una formazione molto rimaneggiata e con un atteggiamento rinunciatario. Partita estremamente difensiva dei piemontesi che riescono a tenere a bada i satanelli fino alla metà del secondo tempo. Con il passare dei minuti la muraglia grigia inizia a cedere. Al 67¬∞ arriva il vantaggio dei pugliesi con Sarno e Iemmello segna il raddoppio all’82¬∞ . L’attaccante napoletano, Sarno, sfiora anche il tris, ma l’Alessandria si salva, quanto meno dall’imbarcata. L’avventura nei play-off finisce a Foggia.

Il prossimo turno inizierà il 22 maggio, quando si affronteranno Foggia e Lecce da una parte e Pisa e Pordenone dall’altra. I primi saranno in scesa al Via del Mare, i secondi all’Arena Garibaldi di Pisa.

Cristina Mariano